Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

C.A.L.L. ( Computer Assisted Language Learning ), web based learning e supporti informatici per interpreti: esordi, sviluppi e prospettive

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 c) Privacy – L’uso del computer trasmette al discente un senso di privacy. Sia che lo studente lavori all’interno di un gruppo ristretto, sia che si trovi da solo, i suoi progressi, successi o fallimenti sono appannaggio esclusivo di chi si trova direttamente coinvolto nel processo di apprendimento. Questo porta alla costituzione di una relazione addirittura personale tra il discente ed il computer che diventa fonte di nuova motivazione. d) Ottimizzazione del tempo di studio – Studiare con l’ausilio del computer aiuta ad ottimizzare il tempo dedicato all’apprendimento. I discenti riscontrano che è possibile imparare molto di più, in un lasso di tempo relativamente breve se comparato alle esperienze didattiche precedenti. Questo dà loro la sensazione di aver realizzato qualcosa, fattore che, a sua volta, contribuisce a renderli ulteriormente motivati. e) Lunghezza dei testi – Con l’aiuto del computer è possibile sottoporre all’esame dello studente testi di lunghezza maggiore prima di quanto non si possa fare nelle classi di insegnamento tradizionale, seppure non debba essere ignorato il pericolo di stanchezza derivante dal passare troppo tempo davanti allo schermo. Questi testi possono contenere registri diversi e diversi livelli di difficoltà. Dal momento che l’elaboratore permette di differenziare gli esercizi di lettura e comprensione (dai più semplici ai più elaborati), non è più necessario usare testi diversi a seconda dello scopo da conseguire. In questo modo gli esercizi diventano più gradevoli ed interessanti e possono essere svolti con un notevole risparmio in termini di tempo. Anche questo spinge i discenti ad utilizzare l’elaboratore come compagno di studio. f) Apprendimento ad ampio spettro – I programmi multimediali non hanno soltanto degli obiettivi linguistici specifici, allo stesso tempo possono anche promuovere, sostenere o sviluppare nuove capacità e modalità di apprendimento che lo studente può applicare anche ad altre aree del suo iter accademico. Nello svolgere gli esercizi linguistici, lo studente impara contemporaneamente ad imparare e a lavorare in maniera fattiva con il computer. È stato dimostrato che questi sono vantaggi che lo studente apprezza in maniera particolare e che accrescono il suo entusiasmo.

Anteprima della Tesi di Mirta Devitor

Anteprima della tesi: C.A.L.L. ( Computer Assisted Language Learning ), web based learning e supporti informatici per interpreti: esordi, sviluppi e prospettive, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scuola sup. di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori

Autore: Mirta Devitor Contatta »

Composta da 256 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7370 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.