Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili attuali in materia di lavoro femminile

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Secondo la prima la condizione della donna deve essere oggetto di particolare tutela, di specifica attenzione normativa soltanto nell’evento della maternità; non è quindi contemplato il suo ruolo nella famiglia, pertanto tutte le disposizioni in materia di lavoro non debbono trovare alcun riferimento fondato su tale condizione. La seconda tesi, quella relativista tradizionale, pur affermando la concezione tradizionale dell’uguaglianza tra i due sessi, contestualmente sostiene la necessità di introdurre una serie di norme che designano e allo stesso tempo difendono la condizione femminile in funzione del fatto d’essere donne….per questo, oggetto di particolare attenzione. La biologia diventa così una ragione per un intervento diretto da parte dell’ordinamento giuridico; da ciò derivano norme che agiscono non soltanto nel campo della maternità ma norme più generali che consentano alla donna una presunta uguaglianza, attraverso una tutela che tenga conto della sua differenza biologica, direi ancora culturale in senso lato: “l’uguaglianza si, ma uguaglianza nella diversità”. 12 È proprio questa la scia seguita, per certi aspetti, dal nostro ordinamento giuridico che, affermando principi di parità e 12 V. dopo Cap.1, Il principio d’ uguaglianza. 9

Anteprima della Tesi di Luana Oriana Fiorentino

Anteprima della tesi: Profili attuali in materia di lavoro femminile, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luana Oriana Fiorentino Contatta »

Composta da 120 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5168 click dal 25/06/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.