Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trattamento dei membri di organizzazioni terroristiche internazionali con particolare riguardo al ''caso Guantanamo''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 2. Nozione di terrorismo internazionale o transnazionale 2.1. L’elemento dell’internazionalità Dopo questo breve excursus storico, è necessario specificare quale forma di terrorismo ricada nel campo di indagine della nostra tesi che è quello del terrorismo internazionale o transnazionale. Infatti, le organizzazioni terroristiche internazionali, come vedremo anche in seguito, commettono atti di terrorismo che trascendono, in un modo o in un altro, i confini nazionali. Per tentare di definire il terrorismo, iniziamo dunque con specificarne l’elemento di internazionalità. Taluni sostengono che si ha terrorismo internazionale (o transnazionale) qualora venga violata una norma di diritto internazionale volta a proteggere un interesse esclusivo della comunità internazionale; talaltri sostengono che vi sia bisogno di almeno un elemento di extraterritorialità o di estraneità per determinarne l’internazionalizzazione 16 . L’elemento di estraneità può essere relativo all’autore o agli autori, ad esempio che agiscono al di fuori del territorio d’origine. Può essere relativo alla vittima o alle vittime: dei cittadini stranieri possono trovarsi coinvolti in un attentato terroristico su un territorio straniero; oppure oggetto del attentato terroristico possono essere persone (membri delle missioni diplomatiche o consolari) o beni internazionalmente protetti. Può essere relativo al luogo di esecuzione: cittadini di uno Stato possono essere coinvolti, sia come autori che come vittime, in un attentato terroristico commesso all’estero. In questo senso si può fare riferimento anche alle conseguenze, che possono avere effetto anche al di fuori dello Stato vittima. Può essere relativo agli interessi in causa, alla natura degli interessi colpiti o persino del crimine 17 , se si tratta di interessi delle persone fisiche o giuridiche straniere colpite sul territorio nazionale o cittadini colpiti sul territorio straniero. Può essere relativo ad un attentato preparato da uno Stato e commesso in un altro. Si può avere, infine, terrorismo internazionale qualora l’autore si rifugi all’estero. Infatti, se lo Stato che intende processarlo fa richiesta di estradizione, il fatto stesso della richiesta costituisce un elemento di estraneità (essendo la richiesta d’estradizione un atto che fa riferimento alla sovranità dello Stato) 18 . 16 V., ad esempio, A. M. LA ROSA, Dizionario di diritto penale internazionale, 1998. L’autore, partendo terrorismo interno, aggiunge l’elemento catastrofe mondiale. 17 V. GILBERT, The Law and “Transnational Terrorism”, in NYIL, 1995, p. 10. 18 Possono esservi delle difficoltà di classificazione, qualora il gruppo di terroristi si percepisca non essere membro dello Stato vittima, ad esempio nel caso in cui si tratti di una minoranza etnica che cerca di attuare una secessione. In quest’ultimo caso, non è chiaro se si possa effettivamente parlare di terrorismo transnazionale. Tuttavia, la nozione di terrorismo transnazionale è abbastanza elastica da includere anche questa ipotesi.

Anteprima della Tesi di Veronica Sgatti

Anteprima della tesi: Il trattamento dei membri di organizzazioni terroristiche internazionali con particolare riguardo al ''caso Guantanamo'', Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Veronica Sgatti Contatta »

Composta da 338 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3968 click dal 21/07/2004.

 

Consultata integralmente 46 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.