Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le esternalizzazioni nella pubblica amministrazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Maurizio Frugis Le esternalizzazioni nella P.A. - 17 - La natura politica di una simile scelta sta nella riduzione della sfera d’intervento pubblico nell’attività più strettamente produttiva, e della conseguente focalizzazione dello stesso sulle attività strategiche e d’indirizzo. Secondo questa lettura, la privatizzazione funzionale è uno degli strumenti che lo Stato può utilizzare per confinare il suo intervento nel settore specifico delle public utilities al solo ruolo di controllore-regolatore, esternalizzando la funzione di gestione della produzione e distribuzione di beni e/o servizi a soggetti privati per motivi essenzialmente di natura tecnico-economica. Nella privatizzazione il ruolo della P.A. è ridotto, ma non scompare. Quello che viene lasciato è solo la parte più facile dell’intero lavoro: l’esecuzione. Le gestioni pubbliche, infatti, si sono dimostrate più orientate al garantismo formale che all’efficacia ed efficienza dei risultati; hanno manifestato una maggiore permeabilità all’influenza delle rendite politiche, sindacali e corporative in genere; hanno rivelato gravi difficoltà di introdurre elementi di responsabilizzazione attraverso premi e penalizzazioni, difficoltà nel conciliare obiettivi di gestione di tipo aziendale con altri obiettivi collettivi, come le tematiche equitative; per le pubbliche amministrazioni, inoltre, è difficile procurarsi risorse umane e finanziarie. Esternalizzando segmenti di attività, l’ideazione, la progettazione, l’individuazione degli obiettivi, la fissazione degli standard, il controllo delle performance, la valutazione e la correzione restano tutte allo Stato. Se tali funzioni vengono male espletate, l’interesse pubblico ne soffrirà e, in genere, ne soffrirà anche l’impresa.

Anteprima della Tesi di Maurizio Raffaele Frugis

Anteprima della tesi: Le esternalizzazioni nella pubblica amministrazione, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maurizio Raffaele Frugis Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10617 click dal 23/09/2004.

 

Consultata integralmente 35 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.