Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’Embedded Value come strumento nelle scelte strategiche di una compagnia vita

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

è sufficiente disporre dei dati riferiti ad un determinato istante temporale. Il sistema tradizionale di accounting ha però qualche debolezza se utilizzato come strumento di gestione per l’assicurazione vita: l’osservazione di un indicatore relativo ad un determinato istante temporale non consente di cogliere appieno la dinamica del processo considerato, anche se osservando simultaneamente il valore assunto dal medesimo indicatore in successivi istanti temporali si può ottenere qualche indicazione aggiuntiva; il valore assunto da un parametro ad un certo istante non fornisce indicazioni sul suo possibile sviluppo futuro e sulla sua sensibilità a cambiamenti nell’ambiente di riferimento. La comprensione di un terzo limite, il più importante ai fini del nostro discorso, richiede una breve considerazione come premessa, propria della teoria degli investimenti: un capitale investito in un progetto dà i sui frutti solo dopo un certo periodo di tempo, e quindi, se in un determinato esercizio venisse investita una grossa quantità di denaro, un sistema contabile tradizionale evidenzierebbe una considerevole perdita o comunque un profitto più basso rispetto agli esercizi precedenti, e non l’eventuale incremento di redditività generato dal nuovo progetto finanziato dall’investimento. Ora, la vendita di un contratto di assicurazione sulla vita è un tipico investimento di lungo periodo e quindi, in quanto tale, un sistema di contabilità tradizionale preso a sé stante non è sufficiente a determinarne il valore: normalmente un contratto di assicurazione sulla vita ha una durata relativamente elevata; i 8

Anteprima della Tesi di Cristina Rossi

Anteprima della tesi: L’Embedded Value come strumento nelle scelte strategiche di una compagnia vita, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative

Autore: Cristina Rossi Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6341 click dal 02/09/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.