Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Politiche dell'immigrazione, modelli d'integrazione e prospettive interculturali in Provincia di Varese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 educativi con i minori. I progetti migratori sono quasi sempre quelli di un adulto che attiva un processo di sradicamento (temporaneo e/o definitivo) per raggiungere un tenore di vita migliore rispetto alla sua attuale condizione. Il contatto avviene con una società che ha sviluppato dispositivi culturali e sociali che chiedono agli immigrati una ridefinizione importante della propria identità. È un discorso tra adulti di società culturalmente diverse, è un dialogo (spesso asimmetrico per lo status socio-economico) nella diversità che non può esser eluso. I problemi delle seconde generazioni cominciano a bussare alle porte solo adesso in Italia e anche in Provincia di Varese. Ma hanno bisogno di questo sostrato d’incontro, dove la pedagogia può riscoprire la sua vocazione: un faro predittivo, prescrittivo sui cammini comportamentali e sui valori comuni da coltivare per attuare una crescita e una valorizzazione degli esseri umani coinvolti in questo interscambio dettato dalle ragioni di una nuova epoca segnata dalla globalizzazione. Il segno dell’intercultura comporta questo “valore aggiunto”, dove i cammini educativi ridefiniscono i propri punti di partenza per definire nuovi spazi e tempi dell’agire, per contaminarsi efficacemente tra valori e identità che si mescolano senza perdersi ma ricreandosi. Prima di entrare nel merito del territorio varesino diamo un’inquadratura più ampia sul fenomeno migratorio in Italia (Capitolo I). Ci sono degli aspetti quantitativi che danno il segno di un movimento in crescita, orientato a una stabilizzazione e parallelamente un contesto italiano che offre una sua risposta legislativa e uno scenario sociale definito. Come si muove il mercato del lavoro? Quali sono le aspettative per il futuro economico con l’inserimento degli immigrati in modo stabile nel contesto italiano? Ci chiederemo se ci sono le infrastrutture legislative e istituzionali per una buona governance dei flussi. Successivamente dedicheremo spazio alla scoperta di un territorio (Capitolo II) con un background storico, un’evoluzione economica, uno sviluppo e delle condizioni di benessere che operano un effetto “pull” sulle migrazioni: la Provincia di Varese. Questa offre delle credenziali di rilievo per soddisfare le aspettative dei progetti migratori. Ma nello stesso tempo cerchiamo nelle pieghe della storia e nella geografia di “confine” di questo territorio se ci sono delle costanti che segnano gli atteggiamenti culturali del varesino nei confronti della migrazione e dell’”altro”. Ripescare dal passato (remoto e recente) le vicende dell’emigrazione e del frontalierato varesino costituiscono tasselli di “memoria attiva” di vivo interesse. Una terra “bianca” politicamente colonizzata dalla Dc

Anteprima della Tesi di Carlo Tognola

Anteprima della tesi: Politiche dell'immigrazione, modelli d'integrazione e prospettive interculturali in Provincia di Varese, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Carlo Tognola Contatta »

Composta da 238 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6537 click dal 29/09/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.