Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il diritto di accesso ai documenti amministrativi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 concretezza nella misura in cui intervenissero apposite riforme o misure legislative. In dottrina 23 , ci si è chiesti se dalla libertà d’informazione, come concepita nella nostra costituzione, sia possibile riconoscere una qualche forma di relazione con l’accesso ai documenti amministrativi. Una commissione parlamentare per le riforme istituzionali, la commissione Bozzi, nel 1983 aveva addirittura proposto una modifica dell’articolo 21 della Costituzione, mediante l’introduzione di un articolo 21 bis, la cui disposizione prevedesse che: ”nei limiti e nei modi stabiliti dalla legge tutti hanno il diritto di cercare, trasmettere e ricevere informazioni, ed inoltre di accedere ai documenti ed agli atti amministrativi che li riguardano”. La dottrina 24 cercò, di conseguenza, di mettere in relazione il diritto di accesso con altre disposizioni costituzionali, così, si ricercava il fondamento del diritto nella libertà di iniziativa privata, nelle libertà fondamentali, nella ricerca scientifica ma, soprattutto, nel principio della sovranità popolare e nel principio democratico di pubblicità dell’azione amministrativa. Altro principio di riferimento era considerato quello di partecipazione, che si estrinseca con l’esercizio di tutti i diritti riconosciuti al cittadino dalla Costituzione, ed, in particolare, con il diritto di voto che rappresenta l’espressione più alta di tale partecipazione. La giurisprudenza amministrativa 25 , da parte sua, aveva individuato il fondamento costituzionale del diritto di accesso nell’articolo 97 della Costituzione, che enuncia il principio di buon andamento ed imparzialità dell’amministrazione, e nell’articolo 98, in cui si prevede che gli impiegati pubblici sono al servizio esclusivo della nazione e di conseguenza dei cittadini. La dottrina più accreditata 26 afferma, oggi, che il diritto di accesso rappresenta esplicazione del diritto all’informazione, fondato sull’articolo 21 della Costituzione, da esercitare 23 B. Selleri, Il diritto di accesso agli atti del procedimento amministrativo, Napoli, 1984, p. 24. 24 A. Meloncelli, L’informazione amministrativa, Rimini, 1983, p. 202 s. A. Loiodice, voce Informazione, in Enc.Dir. , vol. XXI, Milano, 1974, p. 742 s. 25 C. G. A. , 28 luglio 1988, n. 130, in Foro amministrativo, 1988, p. 2906. 26 P. Virga, Il procedimento amministrativo, Milano, 1998, p. 123; F. Garingella, R. Garofoli, M. T. Sempreviva, L’accesso ai documenti amministrativi, Milano, 1999, p. 16 s.

Anteprima della Tesi di Maurizio Ancona

Anteprima della tesi: Il diritto di accesso ai documenti amministrativi, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maurizio Ancona Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15473 click dal 15/10/2004.

 

Consultata integralmente 71 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.