Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Balanced scorecard e valutazione delle prestazioni aziendali: impatto sul sistema di incentivazione e responsabilizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Nicola D’amicis Matr. 861674 5 tal senso particolarmente rilevanti sono stati i contributi di Olve-Nils Goran, Eccles e al.,che mi hanno consentito, di dare al lavoro, varie visioni sulle stesse problematiche. Il secondo capitolo procede a dimostrare che la Balanced Scorecard è, tuttavia, qualcosa di più che un sistema di misurazione tattica ed operativa. Infatti, il suo valore aggiunto scaturisce proprio nel momento in cui essa viene impiegata come sistema strategico di management, per gestire la strategia a lungo termine. L’obiettivo del management è, quindi, di utilizzare la scheda di valutazione bilanciata per realizzare processi di management di importanza vitale: chiarire e tradurre visione e strategia; comunicare e collegare fra loro obiettivi e misure strategiche; pianificare, fissare obiettivi ed allineare iniziative strategiche; potenziare il feedback e l’apprendimento strategico.Utilizzata in questo senso, la Balanced Scorecard diventa lo strumento principe adottato dal management.In particolare, conferendoli innovatività al lavoro, discuto della bsc come strumento per gestire la strategia e i processi operativi e in particolare approfondisco la tematica della bsc come strumento di bilanciamento tra leadership e management, concetti necessari per aver successo in ambienti sempre più ipercompetitivi. A conclusione del capitolo parlo dell’impatto dello strumento sui sistemi di incentivazione e responsabilizzazione, tematica che sta diventando sempre più importante.Mentre sul piano teorico il modello risulta essere semplice e facilmente comprensibile, esistono comunque delle difficoltà relativamente al suo utilizzo. Criticità che vengono analizzate attentamente nel terzo capitolo, grazie anche al contributo di Atkinson Norreklit e Schneiderman , mostrando diversi problemi e diversi punti di vista. Inoltre analizzo i prerequisiti di progettazione e di utilizzo, che se non rispettati, portano al fallimento del sistema. A conclusione del capitolo, discuto in breve alcune esperienze di utilizzo della bsc, in particolare in Nokia e Unilever, che mi hanno dato la possibilità di mettere in evidenzia, come il modello della bsc può essere utilizzato con modalità differenti e per scopi diversi, anche se il fine ultimo è quello di ridurre la complessità e un conseguente miglioramento della performance aziendale complessiva.

Anteprima della Tesi di Nicola D'amicis

Anteprima della tesi: Balanced scorecard e valutazione delle prestazioni aziendali: impatto sul sistema di incentivazione e responsabilizzazione, Pagina 2

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Nicola D'amicis Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8471 click dal 15/10/2004.

 

Consultata integralmente 30 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.