Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunicazione degli spettacoli dal vivo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione La comunicazione degli spettacoli dal vivo VIII protagonisti, le persone che vengono a contatto con il pubblico, il prezzo del biglietto, le attività collaterali e preparatorie allo spettacolo) da affiancare agli strumenti di comunicazione creati ad hoc per lo spettacolo (manifesti, locandine, spot in radio, volantini,…). Nell'ambito dei concerti di musica "leggera", e in particolare per quelli definiti "di nicchia" (quelli, cioè, che propongono generi musicali d fficili o contemporanei), comunicare vuol dire fare in modo che la totalità delle proposte rimanga sul mercato lungo tutto il corso della stagione, di modo che la presenza dello spettatore sia sempre meno legata al personaggio di moda e diventi sempre più presenza affezionata alle proposte della struttura; in questo ambito, dunque, la comunicazione deve essere più che mai personalizzata e mirata. Per i grandi concerti di massa (legati inevitabilmente all'evento- personaggio), invece, comunicare vuol dire s prattutto informare in modo chiaro, tempestivo ed esaustivo, in modo da minimizzare i costi opportunità che il potenziale spettatore deve subire per arrivare alla soddisfazione del suo bisogno. In questo caso, la comunicazione è importante quanto più è estensiva, per informare e quindi attirare il maggior numero di persone. B. Strutturazione del lavoro di comunicazione all'interno delle organizzazioni che offrono spettacoli dal vivo: la maggioranza delle strutture intervistate presentano da 1 a 3 Uffici preposti al settore pubblicità, promozione e relazioni esterne (il 90% dei teatri e il 100% delle altre organizzazioni). Essi sono a loro volta costituiti da una o due persone massimo che hanno il compito di coordinare e gestire tutti gli aspetti riguardanti la visibilità e la diffusione degli spettacoli. La ridotta numerosità di risorse umane dedicate a questa attività e l'assenza di una divisione della stessa fra professionalità diverse, dà alla gestione del lavoro alcune caratteristiche peculiari. Prima fra tutte l'esperienza come base del lavoro di comunicazione. Ciò, da una parte è positivo in quanto permette

Anteprima della Tesi di Sara Ferrini

Anteprima della tesi: La comunicazione degli spettacoli dal vivo, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Sara Ferrini Contatta »

Composta da 417 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4841 click dal 18/10/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.