; Skip to content

Thomas Mann e Adrian Leverkühn. L’ideazione del romanzo «Doktor Faustus» tra Wagner, Adorno e Schönberg

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Il rigetto di una seducente bellezza armonico-orchestrale si ritrova anche in un passo delle lettere che Adrian, mentre è iscritto alla facoltà di Teologia di Halle, invia a Kretzschmar, lamentando la sua intelligenza presto sazia e il disgusto che la musica tradizionale, per quanto geniale, solleva nel suo animo superbo; interessante pare qui l’esempio che Leverkühn adduce per una musica “bella” ma convenzionale, dal momento che l’illustrazione del protagonista è costituita da una nascosta citazione del preludio del terzo atto dei Meistersinger, tanto abilmente integrata nella narrazione, da non esser stata riconosciuta nemmeno da Adorno: […] Ich sehe es kommen (denn das Antizipieren liegt leider oder glücklicherweise auch in meiner Natur), dass ich mich vor der Abgeschmacktheit, die das tragende Gerüst, die ermöglichende Festigkeitssubstanz auch des genialen Kunstwerks ist, vor dem, was Gemeingut, Kultur daran ist, vor den Gepflogenheiten in der Erzielung des Schönen – das ich mich davor genieren, davor erröten, daran ermatten, Hauptweh daran kriegen werde, und das in aller Bälde. [...] So geht es zu, wenn es schön ist: Die Celli intonieren allein ein schwermütig sinnendes Thema, […] verbreiten sich eine Weile weise kopfschüttelnd und bedauernd über dieses Rätsel, […] der Bläserchor ein zu einer Choral-Hymne, ergreifend feierlich, prächtig harmonisiert und vorgetragen mit aller gestopften Würde und mild gebändigten Kraft des Blechs. So dringt die sonore Melodie bis in die Nähe eines Höhepunkts vor […]. 29 Adrian si delinea inoltre come il superatore di una musicalità di ascendenza wagneriana per la netta distanza che egli opera nei confronti dell’aspirazione teatrale della musica, nelle vesti della “grande forma” dell’arte borghese: l’innovazione che egli intende perseguire, sia per quanto riguarda l’ambito del connubio drammatico di linguaggio verbale e sfera acustica, sia sul terreno della scelta delle strutture musicali, va considerata alla luce di un’emancipazione dalla monumentalità menzognera (“Schein und Spiel”) delle di una musica che, come per il Fidelio di Beethoven, quasi si propone come diretta imitazione della forza divina. Un ulteriore possibile richiamo alla sfera dell’Empfindsamkeit e dell’influenza del concetto di “das Erhabene”, del Sublime, si ha con la resa in musica da parte di Leverkühn dell’ode Die Frühlingsfeyer (1759) di Friedrich Gottlieb Klopstock, a cui, ciò nonostante, non viene opposto il piacere dell’immediatezza (il “bello” rococò), bensì il gusto grottesco della contemplazione delle dimensioni enormi dello spazio e delle mostruosità abissali dei mari con la sinfonia Die Wunder des Alls. Considerata la vastità del campo d’indagine circa il contesto dell’Empfindsamkeit settecentesca e dell’antitesi tra “bello” e “sublime”, si rimanda ad alcuni testi introduttivi: S. Nienhaus, “L’età di Lessing”, in AA.VV., Storia della civiltà letteraria tedesca, diretta da M. Freschi, Utet, Torino 1998, pp. 281-344; A. Reininger, Storia della letteratura tedesca. Fra l’Illuminismo e il Postmoderno 1700-2000, Rosenberg & Sellier, Torino 2005, pp. 21-79 e G. Baioni, “Prefazione”, in J. W. Goethe, Inni, Testo Tedesco a Fronte, Giulio Einaudi, Torino 1967, pp. 5-36. 29 Th. Mann, Doktor Faustus, pp. 179-180; cfr. GKFA 10.2, pp. 395-396 e Th. Mann, Die Entstehung des Doktor Faustus, Fischer 1960, p. 75.
Anteprima della tesi: Thomas Mann e Adrian Leverkühn. L’ideazione del romanzo «Doktor Faustus» tra Wagner, Adorno e Schönberg, Pagina 14

Preview dalla tesi:

Thomas Mann e Adrian Leverkühn. L’ideazione del romanzo «Doktor Faustus» tra Wagner, Adorno e Schönberg

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Savietto
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Marco Rispoli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 319

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

thomas mann
dodecafonia
doktor faustus
t. w. adorno
a. schoenberg
romanzo dell'esilio
r. wagner

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi