Skip to content

Alice magistra vitae: un manuale di vita per grandi e piccini

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Alice magistra vitae: un manuale di vita per grandi e piccini, Pagina 3
4 
 
La scelta del titolo fu travagliata: Alice Adventures Under Ground gli ricordava un testo scolastico 
sulle miniere, mentre Alice’s Golden Hour rimandava ad un libro all‘epoca in circolazione Lilian’s 
Golden Hours. Provò con Alice Among Elves, poi con Alice Among Goblins. Ma infine, con la 
lettera del 10 giugno indirizzata a Tom Taylor, apprendiamo che il titolo da lui scelto è Alice’s 
Adventures in Wonderland. 
Un secondo problema si presentò all‘autore: le illustrazioni. Il compito fu affidato al pittore e 
illustratore John Tenniel, a cui Carroll raccomandò come modella la figlia del canonico Badcock, 
Mary Hilton Badcock; purtroppo, a causa della nota avversione dell‘illustratore per modelli non si 
riscontrano particolari somiglianze con la bambina in questione, se non vagamente in Through the 
Looking-Glass; allo stesso modo è molto improbabile che i disegni dello stesso Carroll abbiamo 
influenzato in qualche modo Tenniel. Il 15 luglio 1865 Dodgson firmò una ventina di copie da 
inviare in omaggio, ma pochi giorni dopo fu costretto a ritirarle perché Tenniel, non soddisfatto 
della stampa delle illustrazioni, chiese di rifare tutto daccapo. Così la stampa fu affidata a Richard 
Clay, che pubblicò la seconda edizione nel novembre del 1865 e che lo stesso Carroll definì ―di 
gran lunga superiore all‘altra, un vero capolavoro di stampa artistica‖.  
Nella seconda edizione Carroll apportò anche alcune modifiche alla storia: le aggiunte maggiori si 
trovano nei capitoli Pig and Pepper, A mad tea-party e nella scena del processo; alcune parti furono 
addirittura tagliate, come la gita a Nuneham che Dodgson aveva fatto insieme alle sorelle Liddell 
due settimane prima di quella famosa a Godstow, e un paragrafo alla fine della storia in cui si 
parlava di una ―antica città con un fiume che scorreva tranquillo snodandosi per la pianura‖. 
Probabilmente, il criterio seguito dall‘autore nelle modifiche, riguarda l‘eliminazione di riferimenti 
troppo personali; ciononostante, nel racconto rimangono molte allusioni alle sorelle Liddell: 
Dodgson era lo stesso Dodo (probabilmente un‘allusione alla sua balbuzie), Duckworth era il 
Papero, Lorina era il Lorichetto, Edith l‘Aquilotto e così via. Le tre bambine della storia del Ghiro 
(Elsie, Lacie e Tillie) altro non sono che giochi di parole usati dall‘autore per nascondere i nomi 
delle tre Liddell, infatti Elsie stava per le iniziali di L.C., Lacie è un anagramma di Alice e Tillie era 
il soprannome di Edith. Nonostante si ritenga che il personaggio del Cappellaio Matto sia ispirato al 
fornitore di cappelli di Christ Church, Teophilus Carter, ritengo pericoloso leggere troppe allusioni 
e significati nascosti in una storia creata per il divertimento dei più piccoli.  
La passione di Carroll per i racconti e le storie ha però radici più antiche, dato che risale agli anni 
della sua infanzia a Daresbury, e si rivelarono fondamentali per il suo futuro lavoro creativo. Primo 
maschio, ma terzo di undici figli, ereditò dal padre, il reverendo Charles Dodgson, sia la vocazione

Preview dalla tesi:

Alice magistra vitae: un manuale di vita per grandi e piccini

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Ciarpelli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Gino Scatasta
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 31

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

insegnamento
pedagogia
bambini
alice
paese delle meraviglie
leggere
crescere
maestra

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi