Skip to content

Due donne in convento: un confronto tra La vie de Marianne di Marivaux e La religieuse di Diderot

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Due donne in convento: un confronto tra La vie de Marianne di Marivaux e La religieuse di Diderot, Pagina 3
55 
 
essa è composta principalmente da uno o due figli che vivono con i genitori e che solo dopo 
le nozze possono raggiungere l’indipendenza.  
Nel racconto però riscontriamo delle eccezioni, in quanto Valville vive ancora con la madre 
che si propone di accogliere Marianne in una camera del suo palazzo.  
La famiglia si presenta anche come un luogo di conflitto, in cui la questione dell’eredità 
divide i fratelli e le sorelle, rendendoli egoisti e crudeli e li esorta a compiere una vera e 
propria corsa ad accaparrarsi i beni a scapito degli altri membri dimenticando i principi dettati 
dall’onore.
107
 
Anche se ambientato nella prima metà del diciottesimo secolo, Marivaux descrive tre scene 
familiari in un modo alquanto sentimentale e commovente come la morte di Climal, quella 
del figlio di Mme Dursan e il riconoscimento tra Tervire e la madre alla fine del romanzo. 
Queste scene soddisfano il lettore il quale vuole la riconciliazione tra i personaggi e la fine 
dei malintesi.
108
 
La scena della morte di Climal in cui si assiste alla confessione e al pentimento per aver 
approfittato della vulnerabilità della ragazza è resa in modo ammirevole con la descrizione 
degli scoppi di pianto del nipote e della sorella e del dolore di Marianne, la quale si sente 
venir meno: 
 
Ah! Mon oncle, s’écria Valville la larme à l’oeil, vous faites l’action du monde la plus louable et la plus 
digne de vous; tout ce qui m’on afflige, c’est que vous ne la faites pas en pleine santé. Quant à moi, je ne 
regretterai que vous, et que la tendresse que vous me témoignez ; j’achèterais la durée de votre vie de 
tous les biens imaginables ; et si Dieu m’exauce, je ne lui demande que la satisfaction de vous voir vivre 
aussi longtemps que je vivrai moi-même.
109
 
 
La seconda scena familiare molto più patetica, è quella del riconoscimento del figlio malato 
da parte della Dursan, che si pente dell’intransigenza passata. In questa scena si ritrovano dei 
vocativi che traducono l’intensità emotiva della situazione, mentre riscontriamo la più alta 
densità drammatica nell’incontro tra Mlle de Tervire e sua madre, in cui si danno libero corso 
a grida di gioia e di dolore. 
“ Ah! Ma chère Tervire! S’écria-t-elle en se laissant aller entre mes bras. A cette exclamation, 
qui m’apprit sur le champ qu’elle était ma mère, je fis un cri dont fut épouvantée Mme 
                                                           
107
 Marivaux, Pierre, La vie de Marianne, éd. Jean-Marie Goulemot, Le livre de poche, Paris, 2007, pp.26-27. 
108
 Richardot, Anne, « La veuve et l’orpheline.  La famille dans La vie de Marianne»,  citato da Florence Magnot-
Olgivy, op.cit., p.143. 
109
 Marivaux,Pierre, op.cit., p.318.

Preview dalla tesi:

Due donne in convento: un confronto tra La vie de Marianne di Marivaux e La religieuse di Diderot

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Berto
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Bergamo
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: Fabio Scotto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

diderot
marivaux
società maschilista
vita sentimentale
settecento
romanzo francese

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi