Skip to content

Ermetismo cristiano e Nuova Evangelizzazione

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Ermetismo cristiano e Nuova Evangelizzazione , Pagina 12
CAP. I: STORIA E DEFINIZIONI 16
questa esplosione essoterica del monoteismo in un specifico popolo del mediterraneo: 
quello ebraico. In quel popolo prevalse una ben diversa mentalità, non più elitaria, cioè 
non più esoterica! Crediamo, in effetti, secondo le Sacre Scritture, che Dio in persona 
ha chiamato Mosè fuori dalla corrente della tradizione egizia, per affidargli la guida di 
un popolo da Lui eletto, differenziandolo dal popolo egizio. Il monoteismo da quel 
momento diventa la questione di un popolo, che sperimenta attraverso ‘eventi storici’ 
la Verità di quel Dio. Popolo che proprio questo Dio trascendente guiderà verso due 
traguardi: uno sarà una sempre maggiore e migliore conoscenza di Lui; l’altro 
realizzerà una purificazione eugenetica
18
, che avverrà attraverso l’imposizione di leggi 
morali e sessuali uniche nel mediterraneo, francamente innovative e in netta rottura 
con le pratiche sessuali dei riti di Baal. Anche se non ci soffermeremo su questo 
argomento è però interessante sottolineare il fatto che attraverso tale purificazione 
generazionale il dono divino elargito per pura Sua Grazia, cioè l’Immacolata 
Concezione, poté essere accolto da una creatura. Purificata attraverso le generazioni 
che l’hanno preceduta, l’anima di Maria ha potuto così divenire «capace»
19
 di spirito 
fin nel fisico (in modo essoterico) e quindi concepire il Figlio di Dio. Perciò avvenne 
la cosiddetta «distinzione mosaica», affinché attraverso le generazioni, grazie alla 
didattica e alla guida divina, un essere umano potesse collaborare al mistero 
dell’Incarnazione e che esso potesse compiersi. In effetti il dogma dell’Immacolata 
Concezione ispirandosi a Duns Scoto esprime bene il concetto qui sostenuto, cioè che 
a Dio «conveniva» che Maria nascesse ‘fuori’ dalla corrente del peccato originale
20
.
Il paradigma notevole, che per il nostro lavoro consideriamo cruciale in questo 
concatenamento di eventi, sta nell’avere sottolineato come ciò che rimase appannaggio 
occulto di pochi nella tradizione egizia, per emergere solamente dopo mille anni di vita 
carsica, divenne invece patrimonio storico di un popolo e poté manifestarsi 
esteriormente nel contesto di quel popolo e solamente lì. Osserviamo inoltre che 
alcune religioni hanno poi, nel corso dei secoli, distinto il dio del bene da quello del 
male, come Plutarco, Marcione e Mani, mentre altri ammettono un unico Dio da cui 
tutto promana, il bene come il male, come Platone o Zoroastro. L'Egitto era fra questi 
18
 Cfr. S. SAND, L’invenzione del popolo ebraico, Milano 2010.
19
 CCC., Città del Vaticano 1992. Il primo capitolo del Catechismo è intitolato L’uomo è «capace» 
di Dio, in quanto nell’uomo esiste una vocazione, si potrebbe dire inscritta nel suo DNA, che lo attira 
a Dio. Vocazione che l’uomo esercita, o no, in relazione all’esercizio, o non, della sua libertà.
20
 PIO XI, Bolla Ineffabilis Deus, DENZ – SCHONM, n. 2803.

Preview dalla tesi:

Ermetismo cristiano e Nuova Evangelizzazione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Michèle Leks
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: studio teologico accademico trento
  Facoltà: Teologia
  Corso: Teologia
  Relatore: Cristiano Bettega
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 120

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

nuova evangelizzazione
scienza e fede
tradizione profondità
ragione e fede
antropologia cattolica
ermetismo cristiano
nuova apologetica
nessi meditazione
segni straordinari e scienza
tarocchi tomberg

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi