Skip to content

Filosofia ebraica o esperienza marrana? A proposito del dibattito sulle fonti del pensiero di Spinoza

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Filosofia ebraica o esperienza marrana? A proposito del dibattito sulle fonti del pensiero di Spinoza, Pagina 9
8 
nell’editto fosse ben nota – proveniva dal Kol Bo, letteralmente “Tutto in esso”, una 
raccolta di leggi rituali e civili della fine del XIII-inizio XIV sec. – i motivi per cui ci si 
serviva di essa dovevano essere gravissimi, se è vero che nello stesso periodo non 
risulta sia stata mai usata: si dovrà attendere il 1712 per ritrovare un bando redatto negli 
stessi termini contro le dottrine eretiche sostenute da tre presunti Caraiti. In quest’ultimo 
caso il bando riguardò tre membri della Sinagoga accusati di seguire la setta
13
. 
    Per Spinoza si parla di “cattive opinioni”, “orribili eresie” e “azioni mostruose”. Gli 
vengono attribuiti anche degli scritti, che nessuno deve leggere.  
    Ora, quali siano queste opinioni ed eresie, chi siano i testimoni a carico di Spinoza e a 
quali scritti si riferiscano gli Anziani non siamo in grado di affermarlo con esattezza, 
non avendo a nostra disposizione fonti di prima mano. Perciò una puntuale ricostruzione 
dei fatti che portarono alla condanna di Spinoza non è allo stato possibile. Le ragioni 
effettive dell’editto di scomunica rimangono oscure e si possono avanzare solo delle 
ipotesi.  
    Nel loro articolo, Kasher e Biderman, che si giovano, tra l’altro, delle ricerche di 
Israël Révah
14
 su de Prado, dicono che, in effetti, le opinioni di Spinoza potrebbero 
essere state le stesse di Daniel (o Juan) de Prado e Daniel Ribera (o de Ribera), suoi 
conoscenti, e forse non semplici conoscenti, di altrettanto libere vedute.  
                                                
13
 Yosef Kaplan è stato il primo a pubblicare la traduzione della Prefazione all’editto, nella quale si legge: 
“It was made known to the lords of the council that David Mendes Henriques, known as David Alzamara, 
and Aharon and Isaac Dias de Fonseca are following the sect of Karaites, acting as they do, and entirely 
denying the traition of the Oral Law, which is the foundation and the underpinning of our Holy Law. The 
lords of the council, in the presence of the Rabbi, attempted to make them return from their devious ways 
and to bring them to the way of truth, but were unsuccessful, for they were steadfast in their waywardness 
and continued to mantain their harmful and heretical beliefs.” (“ ‘Karaites’ in  Early Eighteenth Century 
Amsterdam”, in David S. Katz e Jonathan I. Israel (a cura di), Sceptics, Millenarians and Jews, Leiden, E. 
J. Brill, 1990, pp. 196-236). Non ci si espresse così nemmeno nei confronti di Juan de Prado o di Uriel da 
Costa, contemporanei di Spinoza, condannati rispettivamente nel 1658 e nel 1647 e sostenitori di tesi 
esecrabili che minavano il senso stesso della Scrittura, ponendo in dubbio, tra l’altro, la verità della 
rivelazione. Su Prado, cfr. infra, pp….Su da Costa, v. pp…V. anche Yosef Kaplan, “The Social Functions 
of the herem in the Portuguese Jewish Community of Amsterdam in the Seventeenth Century”, Dutch 
Jewish History, 1, 1984, pp. 111-155. 
 
14
 Israël S. Révah, Spinoza et le Dr Juan De Prado, Paris, Mouton, 1959.

Preview dalla tesi:

Filosofia ebraica o esperienza marrana? A proposito del dibattito sulle fonti del pensiero di Spinoza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Mauro Savino
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia e storia della filosofia
  Relatore: Myriam Silvera
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 222

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

maimonide
diaspora
spinoza
herrera
scomunica
halakha
mortera
herem
torà
marranesimo

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi