Skip to content

Gli strumenti volontari per la rendicontazione delle performance ambientali delle imprese

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 rid uzione d ei cent ri d ecisionali, rafforzand o il baricent ro d ella leg islazione in capo allo St at o, e nel cont empo una proficua collaborazione con g li ent i t errit oriali, ch e sono più consapevoli d elle esig enze in lo co . Auspicabile conseg uenza d i siffat t a riforma sarebbero la semplificazione amminist rat iva e il ch iariment o d ei ruoli nel rilascio d i cert ificat i e sussid i. Alle preced ent i osservazioni sulle problemat ich e polit ico - normat ive si ag g iung ono, infine, alcune not azioni economich e: in pr im is , g li st ud i sulla fat t ibilit à d ei prog rammi d i salvag uard ia ambient ale h anno confermat o ch e in It alia la red d it ivit à e i ricavi, ch e d erivano d a invest iment i in font i rinnovabili, med iament e superano lo st and ard europeo; nonost ant e t ale primat o, però, il t essut o prod ut t ivo it aliano si most ra per lo più refrat t ario all’innovazione energ et ica e quest a incert ezza si rad ica nella config urazione d ella st essa economia it aliana, compost a in mag g ioranza d a piccole e med ie imprese: infat t i, le polit ich e finora ad ot t at e h anno favorit o le imprese con un’imponent e st rut t ura ind ust riale e finanziaria, ad at t a sia alla riconversione d ella prod uzione, sia alla d iversificazione t ra prog et t i d i invest iment o nelle nuove t ecnolog ie, con lo scopo d i at t enuarne il risch io. Al cont rario, sia la d ifficolt à d i acced ere ai sussid i sia la pressione d ella fiscalit à ambient ale h anno penalizzat o le st art up e le alt re piccole realt à imprend it oriali, ch e punt ano alla valorizzazione d ella propria capacit à innovat iva per mezzo d el libero mercat o; come evid ent e, t ut t avia, il set t ore d elle font i rinnovabili non h a ancora rag g iunt o un g rad o d i t ale concorrenzialit à d a permet t ere ag li at t ori economici con minori forze d i acced ervi facilment e e proficuament e. 1.2 Co m pliance d elle imprese per la prevenzione d el risch io ambient ale Dalle osservazioni d i cui sopra si palesa la d ifficolt à d i far affid ament o solt ant o sulle forze d ella polit ica al fine d i rispet t are i t empi d ell’urg ent e problemat ica ambient ale. All’orizzont e si profila un esped ient e ch e coinvolg e d iret t ament e i prot ag onist i d ell’at t eso cambiament o: le imprese. L’azione normat iva d el Governo, in alt ernat iva all’at t uale st rat eg ia d i int ervent o post icipat o al d anno, d ovrebbe farsi promot rice d i mod alit à prod ut t ive ch e pong ono la quest ione ambient ale al cent ro d ei processi org anizzat ivi, ossia proporre prog rammi d i co m pliance id onei a prevenire il risch io ambient ale. Pur conservand o l’apparat o sanzionat orio per i sog g et t i inad empient i, con funzione d i d et errent e, si forniscono linee g uid a per l’implement azione d iret t a d elle polit ich e ambient ali all’int erno d elle org anizzazioni prod ut t ive, ot t enend o un d uplice beneficio: l’ad empiment o d eg li obblig h i comunit ari, poich é il riferiment o d elle ist ruzioni alle imprese è ancora la st rat eg ia europea, e la rid uzione d ell’ag g ravament o burocrat ico sulle at t ivit à imprend it oriali per oneri ambient ali, cioè una d eviazione prevent iva d al risch io ambient ale. Gli obiet t ivi perseg uit i sono ancora il cont rollo d elle emissioni inquinant i, una d iffusione capillare d elle energ ie rinnovabili e un mag g iore risparmio energ et ico. La novit à, invece, consist e nella pianificazione d elle st rat eg ie ambient ali a med io – lung o t ermine con la part ecipazione “operosa” d elle imprese ( anch e se ciò esig e un vero e proprio cambiament o cult urale, almeno nel nost ro Paese) . Per realizzare t ale piano, occorre sfrut t are risorse preesist ent i all’int erno d ell’impresa, le cosid d et t e “pot enzialit à d i co m pliance ”, g razie alle quali minimizzare il risch io ecolog ico prevent ivament e, conseg uend o un risparmio d i cost i sia economici sia ambient ali, ch e invece carat t erizzano il sist ema punit ivo ex po st in vig ore. Dat o il caso, si rend e essenziale uno st rument o normat ivo, come accennat o, in cui converg ano un apparat o d isciplinare, volt o al cont rollo prevent ivo d el risch io ambient ale, e uno sanzionat orio, ind irizzat o al cont rollo sulla commissione d i sing oli fat t i d annosi. Ne è un esempio in It alia il d ecret o leg islat ivo 8 g iug no 2001, n.231, Disciplina d ella r espo nsabilità am m inistr ativa d elle per so ne
Anteprima della tesi: Gli strumenti volontari per la rendicontazione delle performance ambientali delle imprese, Pagina 5

Preview dalla tesi:

Gli strumenti volontari per la rendicontazione delle performance ambientali delle imprese

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Fabiola Tranchero
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Alessandra Todisco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 62

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi