Skip to content

Il De Vinculis di Giordano Bruno

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il De Vinculis di Giordano Bruno, Pagina 4
3   
le ragioni della condanna con il Mercati ora a fare dell’imputato una vittima 
precostituita dell’Inquisizione romana, chiave di lettura del suo percorso 
speculativo. Lo studio delle carte processuali riveste, infatti, grande utilità «non 
certo per riesaminare i soli aspetti procedurali e per verificare la conformità del 
giudizio e del suo tragico esito alle regole del diritto penale canonico o allo stylus 
dell’Inquisizione romana», ma per ricercare in esse la testimonianza delle dottrine 
filosofiche dell’imputato
4
.   
Qui interessano maggiormente le opinioni sostenute dalla critica sulle 
motivazioni che mossero il Bruno al ritorno in Italia. 
 
Mise à part cette invitation circonstancielle de Mocenigo, les biographes 
n’ont pas établi avec certitude pourquoi Bruno est rentré si vite et si imprudemment 
en Italie. Au XIX
e
 siècle, on attribuait ce retour à un sentiment de nostalgie pour la 
terre natale : hypothèse bien vague. Au XX
e
, quelques spécialistes sérieux ont 
soutenu que le retour de Bruno aurait constitué la première étape d’une «entreprise 
de réforme religieuse» : cette deuxième hypothèse apparaît aujourd’hui sans 
fondement, surtout depuis les découvertes récentes. 
 
È Giovanni Aquilecchia, il cui contributo alla critica del pensatore nolano è 
peraltro guida insostituibile: nella ricostruzione della vicenda esistenziale e di 
pensiero del Bruno, Aquilecchia diverge in questo luogo da quanti sostennero in 
passato che il motivo del ritorno in Italia da parte del filosofo fosse un forte 
                                                           
4
 D. Quaglioni, «Ex his quae deponet iudicetur». L’autodifesa di Bruno, cit., p. 305. A tale 
proposito, si considerino le considerazioni di  L. Firpo, Il processo di Giordano Bruno, a cura di 
D. Quaglioni, cit., pp. 25-26: «Di fronte alle accuse il contegno del Bruno fu infatti improntato ad 
una norma rigorosa: quando la questione mossagli toccava un serio tema filosofico o teologico, 
egli non esito ad aprire il suo pensiero, spesso non curandosi delle conseguenze giudiziarie di tale 
sua sincerità: difese anzi questo pensiero e lo giustificò più o meno efficacemente ricorrendo, 
quando poté, alla Scrittura, ai Padri, ai dottori, o almeno al lume naturale del filosofo».  Si vedano 
gli incisivi rilievi sul punto di D. Quaglioni, «Ex quae deponet iudicetur». L’autodifesa di Bruno, 
cit., dal quale è tratto il passo evidenziato nel testo. Importanti considerazioni sono inoltre 
contenute in D. Quaglioni, Il Bruno di Luigi Firpo, «Il pensiero politico», XXVII (1994), pp. 3-17; 
poi ripubblicato in Giordano Bruno. Note filologiche e storiografiche, Firenze, Olschki, 1996 
(Fondazione Luigi Firpo, Centro di studi sul pensiero politico. Quaderni 1), pp. 37-55: «Il Bruno 
di Firpo è dunque il Bruno riumanizzato, il cui atteggiamento si illumina di una piena coerenza, 
che non è però quella monolitica del diniego costante, ma quella umana e viva della lunga ed 
alterna disputa coi giudici e più con se stesso; è il Bruno ritratto nella sua dolente e umana 
fisionomia carica di debolezze e di miserie e restituito allo stesso tempo alla sua grandezza di 
pensatore e di assertore di libertà, vittima di una intolleranza, la cui giustificazione non va oltre il 
piano storico, assertore non già di opinioni filosofiche contingenti, ma del diritto dell’uomo di 
credere a ciò che pensa, non di pensare per forza quello cui altri vuol ch’egli creda».

Preview dalla tesi:

Il De Vinculis di Giordano Bruno

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Massimiliano Traversino Di Cristo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Trento
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Scienze giuridiche europee e transnazionali
  Relatore: Diego Quaglioni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 85

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ermetismo
magia
operatore magico
vincolo di cupido
vincolo civile

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi