Skip to content

Il fotovoltaico in Italia: analisi economico finanziaria di un progetto di investimento

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il fotovoltaico in Italia: analisi economico finanziaria di un progetto di investimento, Pagina 10
  15	
  
Grafico 3: Intensità Energetica per aree geografiche, 1990 - 2010 
	
  
Fonte: World Energy Outlook 2011 
Il grafico ci mostra l’andamento dell’indice di intensità energetica delle diverse aree geografiche. 
Possiamo constatare che paesi come la Cina, la Russia, l’India, hanno una intensità energetica 
superiore alla media mondiale, con un trend, per il periodo 1990-2010, via via decrescente. Ciò 
conferma quanto detto sopra, cioè, l’intensità energetica dei paesi che sono nella fase iniziale o 
centrale dello sviluppo industriale, è più alta, e  tende a calare progressivamente nel tempo, quando 
si raggiungono maggiori livelli di sviluppo industriale, poiché si raggiungono maggiori livelli di 
efficienza energetica. 
3 Determinanti della domanda energetica 
Le principali determinanti
6
 della domanda energetica sono: il reddito, l’andamento demografico, i 
processi di urbanizzazione, la mobilità e il progresso tecnologico. Tra queste, il reddito è la 
determinante più importante, poiché in qualche modo le riassume tutte. 
Il reddito e il consumo di energia hanno sicuramente una correlazione positiva, poiché un aumento 
del reddito, certamente fa aumentare i consumi a parità di altre condizioni. Nel corso degli anni, 
come possiamo vedere in tabella 2, si è registrato un incremento di entrambe le grandezze, anche se 
con ritmi diversi. Il reddito mondiale, che misuriamo attraverso il Prodotto Interno Lordo, negli 
ultimi 30 anni è quasi sestuplicato, mentre il consumo di energia, nello stesso periodo di 
riferimento, è quasi raddoppiato.  
In questa sede non possiamo affermare con precisione il tipo di relazione che lega le due variabili, 
possiamo solo affermare che, queste sono in qualche modo interdipendenti e correlate 
	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
   	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
  	
   	
  
6
	
   Clò A. (2008), “Il rebus energetico”, Il Mulino, Bologna, pp. 22-26 
82 World Energy Outlook 2011 - GLOBAL ENERGY TRENDS
vehicles(PLDVs)per1000peopleincreasesfrom10in2009toover100in2035,drivinga
four-times increase in demand for oil in the transport sector, which reaches more than
190 Mtoe (3.9 mb/d)  slightly more than half of total primary oil demand in 2035
(7.4 mb/d). Electricity demand per capita nearly trebles over the Outlook period, driving
increasedenergydemandforpowergeneration.
Primary energy demand in Russia decreased by 6% in 2009, but preliminary data suggest
ithasregainedmostofthisgroundin2010.IntheNewPoliciesScenario,energydemand
inRussiaincreasesby28%overthe Outlookperiod(estimatedincreaseof21%from2010
to 2035), to reach around 830 Mtoe in 2035. The rise in energy demand is constrained
by a slight decline in population, and by energy efficiency and pricing policies that begin
to tap into Russiaslargepotentialforenergysaving.WhileRussia senergyintensityis
projectedtodeclineby49%overtheOutlookperiod(basedonGDPinyear-2010dollarsat
marketexchangerates),itisstillnearlythree-timestheaveragelevelintheOECDin2035
(Figure 2.9). Natural gas continues to dominate Russiasenergymix,representing52%of
totalprimaryenergydemandin2035.Whilethereisalargerelativeincreaseintheuseof
renewablesinRussia,theystillonlyrepresent7%ofitsprimaryenergymixin2035,much
lower than the 18% share in global primary energy demand (see Part B for the energy
outlookforRussia).
Figure 2.9  Energy intensity in selected countries and regions
in the New Policies Scenario, 1990-2035
0
0.2
0.4
0.6
0.8
1.0
1990 2000 2010 2020 2030 2035
Russia
MiddleEast
India
China
World
OECD
toeperthousanddollars ofGDP($2010,MER)
PrimaryenergydemandintheMiddleEastincreasesby70%,toreach1000Mtoein2035.
Oil demand in the Middle East grows by an average of 1.3% per year to reach 9.2 mb/d in
2035,drivenlargelybytheroad-transportsector.TheMiddleEastaccountsfor17%ofworld
oildemandgrowthfrom2009to2035. Despitethisdemandgrowth,theshareofoilinthe
energy mix diminishes from 51% in 2009 to 43% by 2035, relinquishing share primarily to
naturalgas.Demandfornaturalgasovertakesthatofoilbefore2025.Increasesindemand
fornaturalgasarehighestinpowergeneration,desalinisationandinuseasafeedstockfor
petrochemicals.NuclearpoweralsoemergesgraduallyovertheOutlookperiod.
© OECD/IEA, 2011
82 World Energy Outlook 2011 - GLOBAL ENERGY TRENDS
vehicles(PLDVs)per1000peopleincreasesfrom10in2009toover100in2035,drivinga
four-times increase in demand for oil in the transport sector, which reaches more than
190 Mtoe (3.9 mb/d)  slightly more than half of total primary oil demand in 2035
(7.4 mb/d). Electricity demand per capita nearly trebles over the Outlook period, driving
increasedenergydemandforpowergeneration.
Primary energy demand in Russia decreased by 6% in 2009, but preliminary data suggest
ithasregainedmostofthisgroundin2010.IntheNewPoliciesScenario,energydemand
inRussiaincreasesby28%overthe Outlookperiod(estimatedincreaseof21%from2010
to 2035), to reach around 830 Mtoe in 2035. The rise in energy demand is constrained
by a slight decline in population, and by energy efficiency and pricing policies that begin
to tap into Russiaslargepotentialforenergysaving.WhileRussia senergyintensityis
projectedtodeclineby49%overtheOutlookperiod(basedonGDPinyear-2010dollarsat
marketexchangerates),itisstillnearlythree-timestheaveragelevelintheOECDin2035
(Figure 2.9). Natural gas continues to dominate Russiasenergymix,representing52%of
totalprimaryenergydemandin2035.Whilethereisalargerelativeincreaseintheuseof
renewablesinRussia,theystillonlyrepresent7%ofitsprimaryenergymixin2035,much
lower than the 18% share in global primary energy demand (see Part B for the energy
outlookforRussia).
Figure 2.9  Energy intensity in selected countries and regions
in the New Policies Scenario, 1990-2035
0
0.2
0.4
0.6
0.8
1.0
1990 2000 2010 2020 2030 2035
Russia
MiddleEast
India
China
World
OECD
toeperthousanddollars ofGDP($2010,MER)
PrimaryenergydemandintheMiddleEastincreasesby70%,toreach1000Mtoein2035.
Oil demand in the Middle East grows by an average of 1.3% per year to reach 9.2 mb/d in
2035,drivenlargelybytheroad-transportsector.TheMiddleEastaccountsfor17%ofworld
oildemandgrowthfrom2009to2035. Despitethisdemandgrowth,theshareofoilinthe
energy mix diminishes from 51% in 2009 to 43% by 2035, relinquishing share primarily to
naturalgas.Demandfornaturalgasovertakesthatofoilbefore2025.Increasesindemand
fornaturalgasarehighestinpowergeneration,desalinisationandinuseasafeedstockfor
petrochemicals.NuclearpoweralsoemergesgraduallyovertheOutlookperiod.
© OECD/IEA, 2011
82 World Energy Outlook 2011 - GLOBAL ENERGY TRENDS
vehicles(PLDVs)per1000peopleincreasesfrom10in2009toover100in2035,drivinga
four-times increase in demand for oil in the transport sector, which reaches more than
190 Mtoe (3.9 mb/d)  slightly more than half of total primary oil demand in 2035
(7.4 mb/d). Electricity demand per capita nearly trebles over the Outlook period, driving
increasedenergydemandforpowergeneration.
Primary energy demand in Russia decreased by 6% in 2009, but preliminary data suggest
ithasregainedmostofthisgroundin2010.IntheNewPoliciesScenario,energydemand
inRussiaincreasesby28%overthe Outlookperiod(estimatedincreaseof21%from2010
to 2035), to reach around 830 Mtoe in 2035. The rise in energy demand is constrained
by a slight decline in population, and by energy efficiency and pricing policies that begin
to tap into Russiaslargepotentialforenergysaving.WhileRussia senergyintensityis
projectedtodeclineby49%overtheOutlookperiod(basedonGDPinyear-2010dollarsat
marketexchangerates),itisstillnearlythree-timestheaveragelevelintheOECDin2035
(Figure 2.9). Natural gas continues to dominate Russiasenergymix,representing52%of
totalprimaryenergydemandin2035.Whilethereisalargerelativeincreaseintheuseof
renewablesinRussia,theystillonlyrepresent7%ofitsprimaryenergymixin2035,much
lower than the 18% share in global primary energy demand (see Part B for the energy
outlookforRussia).
Figure 2.9  Energy intensity in selected countries and regions
in the New Policies Scenario, 1990-2035
0
0.2
0.4
0.6
0.8
1.0
1990 2000 2010 2020 2030 2035
Russia
MiddleEast
India
China
World
OECD
toeperthousanddollars ofGDP($2010,MER)
PrimaryenergydemandintheMiddleEastincreasesby70%,toreach1000Mtoein2035.
Oil demand in the Middle East grows by an average of 1.3% per year to reach 9.2 mb/d in
2035,drivenlargelybytheroad-transportsector.TheMiddleEastaccountsfor17%ofworld
oildemandgrowthfrom2009to2035. Despitethisdemandgrowth,theshareofoilinthe
energy mix diminishes from 51% in 2009 to 43% by 2035, relinquishing share primarily to
naturalgas.Demandfornaturalgasovertakesthatofoilbefore2025.Increasesindemand
fornaturalgasarehighestinpowergeneration,desalinisationandinuseasafeedstockfor
petrochemicals.NuclearpoweralsoemergesgraduallyovertheOutlookperiod.
© OECD/IEA, 2011
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Il fotovoltaico in Italia: analisi economico finanziaria di un progetto di investimento

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Zuccarello
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2011-12
  Università: Università di Ferrara
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Giuseppe Marzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 139

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

investimenti
fotovoltaico
investimenti
analisi economica
valutazione investimenti
fotovoltaico
analisi finanziaria
analisi economica
valutazione investimenti
analisi finanziaria
valore attuale netto
valore attuale netto
flussi di cassa
flussi di cassa
attualizzazione
attualizzazione
analisi progetti di investimento
analisi progetti di investimento
analisi investimenti
analisi investimenti

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi