Skip to content

L'immigrazione in Francia: la crisi nelle banlieues del modello d'integrazione repubblicano e i tentativi di riforma di Sarkozy

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'immigrazione in Francia: la crisi nelle banlieues del modello d'integrazione repubblicano e i tentativi di riforma di Sarkozy, Pagina 11
mentre il Primo Ministro Dominique de Villepin, in occasione di un incontro di gabinetto di 
emergenza, dichiara "evitiamo di stigmatizzare le aree", che pare un rimprovero al suo rivale 
politico, Nicolas Sarkozy, ed alla veemenza delle sue affermazioni.  
Nell‟ottava notte della rivolta, quella del 3 novembre, vengono incendiati 593 veicoli, e si 
riscontrano diversi incendi dolosi nelle località di Aulnay-sous-Bois, Neuilly-sur-Marne, Le Blanc-
Mesnil, e Yvelines. Sono sette le auto date alle fiamme a Parigi, mentre molte altre hanno avuto i 
finestrini rotti vicino alla stazione della metro di La Chapelle.  
A Trappes, nella banlieue ad ovest di Parigi, viene incendiato un deposito di autobus e 
ventisette veicoli vanno distrutti tra esplosioni e fiamme alte decine di metri. Ma gli incidenti più 
gravi si registrano ancora a Seine-Saint-Denise: cinque negozi dati alle fiamme, lancio di bottiglie 
molotov e sassaiole contro municipi, commissariati, stazioni dei vigili del fuoco e scuole, 
centocinquanta vetture bruciate. 
A causa di uno sciopero proclamato dai sindacati, s‟interrompe il traffico sulla RER B, una linea 
di pendolari che collega Parigi all‟aereoporto Charles De Gaulle. Secondo la polizia ferroviaria 
Sncf, alcuni rivoltosi hanno attaccato due treni notturni presso la località di Le-Blanc-Mesnil, 
picchiato un macchinista e rotto dei vetri, mentre un passeggero è stato leggermente ferito a causa 
di un vetro rotto. 
Per la prima volta la rivolta si estende anche ad altre città francesi, a Dijon con violenze 
sporadiche presso la località di Bouches-du-Rhône a sud, e a Rouen nel nord-est della France.  
Durante una sessione al parlamento francese, De Villepin si impegna nuovamente a ristabilire 
l'ordine, riconoscendo la responsabilità del governo laddove ha fallito nel prevenire la violenza.  
                                                                                                                                                                  
l‟intolleranza, l‟ingiuria, l‟oltraggio”. E come misura immediata “per meglio aiutare i giovani, specialmente i giovani in 
difficoltà” la previsione di “un servizio civile volontario”. Una sorta di tentativo di arruolare ai “valori repubblicani” 
quei giovani che si sentono francesi non accettati dalle istituzioni repubblicane.”, da ALLEGRI Giuseppe, Le banlieues 
dei giovani cittadini invisibili d'Europa, 17 novembre 2005, disponibile in www.federalismi.it , Rivista telematica, 
Anno III, n.21/05, p. 4 
 
16

Preview dalla tesi:

L'immigrazione in Francia: la crisi nelle banlieues del modello d'integrazione repubblicano e i tentativi di riforma di Sarkozy

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gabriella Massa
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Giuseppe Sacco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 200

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

immigrazione
politiche migratorie
banlieue
sarkozy
modello repubblicano
periferie
islamizzazione
beur
rivolte
emeutes
ville
sommosse
banliuesard
racaille
foyers immigrés
cité
des français comme les autres
mixité sociale
apartheid scolaire
précarité

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi