Skip to content

L'oro al tempo della crisi: bene rifugio o grande inganno?

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: L'oro al tempo della crisi: bene rifugio o grande inganno?, Pagina 4
GRADUATE’S DIPLOMA IN BANKING AND FINANCE 2016 
 
 
 
INTRODUZIONE 
Nelle scienze economiche, e in particolar modo nella finanza, l’oro riveste da tempo immemorabile 
un ruolo cruciale e, per certi versi, peculiare.  
Nell’antichità, infatti, gli è stata riconosciuta una funzione monetaria come unità di conto, mezzo di 
scambio e riserva di valore: il metallo giallo ha indotto appetiti e bramosie in nome dei quali si sono 
scatenati non pochi conflitti tesi ad assicurarsi un prezioso bottino. 
Nel 1816 l’Inghilterra ha introdotto il “Gold Standard System
1
” che prevedeva la piena convertibilità 
in oro delle monete dei paesi aderenti, che erano pertanto legate tra di loro da un regime di cambi 
fissi. Nonostante questo sistema venne abbandonato nel 1914, l’oro ha acquisito nuovamente 
rilevanza “ufficiale” come parametro di riferimento con gli accordi di Bretton Woods nel 1944, che 
hanno introdotto il “Sistema monetario a cambio aureo
2
” che si incentrava su un doppio standard 
valutario, rappresentato dall’oro e dal dollaro. Negli anni Settanta questa struttura decadde 
completamente, quando il presidente americano Richard Nixon sancì l’inconvertibilità del dollaro in 
oro, determinando la nascita del mercato moderno del metallo giallo. Ancora oggi, per altro, le 
riserve di alcuni fra i maggiori Stati mondiali sono costituite in larga parte da investimenti in oro. 
Tutti questi fattori hanno quindi da sempre fatto associare l’oro, in modo quasi istintivo e naturale, al 
concetto di ricchezza, di opulenza e di solidità finanziaria. 
A prescindere dal potere evocativo dell’oro, i turbolenti avvenimenti di questi ultimi anni ne hanno 
riaffermato e se possibile enfatizzato la natura di bene rifugio verso il quale indirizzarsi soprattutto nei 
periodi di crisi per proteggersi, almeno in parte, dal rischio sistemico, dal rischio di improvvise 
fiammate inflazionistiche, dalle evidenti discese delle quotazioni degli investimenti finanziari ordinari, 
dal rischio emittente. Alla luce di tali caratteristiche, non sorprende che l’oro sia ormai diventato un 
asset class presente con significativa frequenza anche nei portafogli della clientela private banking, 
notoriamente sensibile all’individuazione di investimenti in grado di preservare l’integrità del capitale 
investito, soprattutto in fasi di ciclo economico negativo e di instabilità finanziaria. 
In questi ultimi anni, parallelamente al crescere della consapevolezza circa la potenzialità 
dell’investimento in oro, si è assistito alla rapida proliferazione di strumenti finanziari che sono andati 
ad aggiungersi alla tradizionale detenzione di monete, lingotti e conti correnti in oro. Le principali 
case internazionali hanno cavalcato questa tendenza inducendo la comparsa sul mercato di 
strumenti di risparmio gestito come Sicav e fondi specializzati, ETF, ETC, covered warrant, nonché di 
un’ampia tipologia di certificati e di altri strumenti derivati. 
                                                      
1
 Il Gold Standard System ha posto le basi per il raggiungimento di una elevata stabilità economica a livello 
internazionale, contraddistinta da ritmi di crescita sostenuti, bassi tassi di disoccupazione e inflazione sotto 
controllo. 
2
 Perno del progetto ideato dall’economista statunitense White era la creazione di un Fondo Monetario di 
Stabilizzazione. Per appartenervi i membri “si dovevano impegnare ad esprimere la parità delle monete in oro 
o dollari sulla base del valore del 1° luglio 1944, cioè 35 dollari per oncia e si dovevano impegnare a mantenere 
le oscillazioni dei tassi di cambio sul mercato entro l’1% della parità con il dollaro”.
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

L'oro al tempo della crisi: bene rifugio o grande inganno?

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessio Viganò
  Tipo: Tesi di Master
Master in Banking and Finance
Anno: 2016
Docente/Relatore: Nadir Rodoni
Istituito da: Centro di Studi Bancari - Villa Negroni - Lugano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 108

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

moneta
oro
bene rifugio
investimento alternativo

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi