Skip to content

La centralità del potere sovrano nel pensiero di Jean Bodin

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La centralità del potere sovrano nel pensiero di Jean Bodin, Pagina 11
Alla fine del 1568 era in atto la terza guerra civile; dopo otto anni di assidui tentativi di 
stabilire le condizioni politiche per una pace nazionale stabile e durature, Michel de L’Hospital 
gettò la spugna, di fronte al presentimento che non vi fosse più la volontà, nelle stanze del governo, 
per tentare una mediazione e che una politica di violenza si fosse impossessata della scena. Si 
congedò dal re con un memoriale in cui riponeva le sue speranze in un programma moderato, in cui 
i sudditi dovevano devozione al re ma nel rispetto reciproco delle rispettive coscienze. A proseguire 
il suo lavoro ci penserà il partito dei Politiques, che apparirà, come tutte le cose più originali di 
un’epoca, quando il regno sarà in balia delle armi: nel momento di maggiore tempesta c’è sempre 
chi mantiene la rotta giusta, anche se inascoltato, per un approdo sicuro. Opera loro fu la stipula di 
un nuovo editto di St. Germain nel 1572, in cui L’Hospital, che non era stato l’unico, ma il più 
costante teorico del gruppo fino all’inizio del decennio, credette di ravvisare ancora una volta un 
successo della sua politica. Ma da quell’8 agosto pochi giorni di pace separarono la nazione dalla 
grande tragedia del secolo, paragonabile solo al 14 luglio 1789.  
Grandi concessioni erano fatte agli ugonotti, l’editto si rivelò quanto di più liberale potesse 
concepirsi al momento: piazzeforti, amnistia ed esercizio pubblico del culto protestante furono 
liberalizzati in maniera ampia. Caterina si era decisa più stremata dalla crisi delle finanze del regno 
che per convinzione personale: “...non erano le sua convinzioni religiose che la rendevano ostile alla 
Riforma, ma le follie e i tradimenti dei capi...”
20
. L’editto fu l’ultimo momento di pace prima della 
grande divisione che agì nel paese dopo il 24 agosto, a volerlo furono le necessità matrimoniali che 
la Regina aveva programmato per i suoi figli nell’ambito di un progetto europeo. Proprio il 18 
agosto Margherita di Valois andrà sposa di Enrico di Navarra, divenendo la futura regina Margot 
tanto celebrata e cooptando il Borbone nella scala degli eredi al trono. Non comprendo se Caterina 
capisse l’importanza di questo gesto, che tanto prodigo di divisioni ma anche di fortune sarà per la 
storia del regno di Francia alla fine del secolo. Proprio quando la politica matrimoniale favoriva gli 
ugonotti, i loro capi, tra tutti l’ammiraglio di Coligny, oltrepassarono i limiti della loro forza, 
tentando di imporre al re la guerra nei Paesi Bassi in rivolta contro Filippo II ed il dominio 
spagnolo, minacciando Caterina di scatenare la guerra civile in caso di rifiuto. Il resto  è cronaca 
risaputa: ella, preoccupata del prestigio di costui, tentò di far assassinare il capo ugonotto il 22 
agosto 1572; il fallimento di quest’attentato e l’ira crescente dei riformati contro il potere indussero 
Caterina del pericolo che correva la casa regnante e fece in modo di convincere il figlio Carlo IX 
della necessità di eliminare la pericolosa nobiltà ugonotta.  
Lo sterminio che avvenne nella notte di S. Bartolomeo, il 24 agosto 1572, fu preparato dai 
capi del partito cattolico; nella sola Parigi furono massacrati tremila ugonotti, tra cui lo stesso 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

La centralità del potere sovrano nel pensiero di Jean Bodin

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Max Tonioli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Saffotestoni Binetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 168

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

jean bodin
les six livres de la rèpublique
monarchia
storia delle dottrine politiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi