Skip to content

La centralità del potere sovrano nel pensiero di Jean Bodin

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La centralità del potere sovrano nel pensiero di Jean Bodin, Pagina 15
del re. Enrico III si sentì perso, defraudato di un potere che i suoi predecessori andavano costruendo 
da più di un secolo: per orgoglio, per esasperazione per una tutela che lo rendeva sempre più 
manovrabile dalla fazione cattolica, risolse, con un atto di coraggio mai mostrato prima, di 
sbarazzarsi dei suoi rivali e fece assassinare Enrico di Guisa assieme al fratello, la vigilia di Natale 
1588. Questo delitto provò l’animo dell’anziana Regina madre ed il ricordo della strage di S. 
Bartolomeo, indelebile e mai superato da Caterina, la portò alla morte pochi giorni dopo. Moriva 
lasciando un paese diviso, dopo trent’anni in cui aveva detenuto il potere, e l’opera che aveva 
intrapreso, consolidamento del trono e pacificazione del paese, era ormai in fumo: lo stesso potere 
reale, quello che re emerso dalle molteplici autorità feudali, era minacciato. Parigi insorse ancora a 
vendicare le due figure assassinate. Questa sollevazione fu caratterizzata dal fatto che 
un’opposizione nobiliare e borghese come quella contro il sovrano divenne a carattere democratico 
e quasi rivoluzionario: c’era la seria intenzione di rovesciare il re, una forza cattolica aveva 
impugnato l’armamentario ideologico dei monarcomachi calvinisti che fino a quel momento aveva 
rifiutato, organizzandosi per una resistenza attiva che poteva condurre, forse, alle estreme 
conseguenze del regicidio.  
Curiosamente, è lo stesso atteggiamento tenuto dai calvinisti dopo l’agosto ’72, 
l’affermazione del diritto popolare contro la tirannia e l’assolutismo del sovrano. Certamente nel 
sedicesimo secolo la democrazia non ha ancora assunto le tinte liberali che siamo usi attribuirle: 
“...essa ha qualcuno dei tratti totalitari che, più tardi, caratterizzeranno il giacobinismo o le 
democrazie popolari dei giorni nostri...”
28
, cioè una concezione gerarchica della società ed una 
sostanziale intolleranza verso i dissidenti. Enrico III non aveva compreso come la Lega non era solo 
l’opera dei Guisa ma anche un grande afflato di massa. I sedici quartieri di Parigi elessero un 
comitato insurrezionale che dichiarò il re decaduto e spergiuro, istruendo un processo davanti al 
Parlamento cittadino. Monarca fu proclamato il duca di Mayenne, fratello del defunto Enrico di 
Guisa.  
Non restò al re spodestato che allearsi con Enrico di Navarra e con gli ugonotti. Costui aveva 
già dato prova del suo genio politico e della sua nobiltà d’animo con un mirabile documento 
lanciato ai tre Stati di Francia nel giugno 1589, in cui invitava gli ordini del paese alla concordia ed 
all’unione, in cui sanciva la sua definitiva appartenenza al calvinismo, poi rinnegata, e garantiva 
ampia libertà di culto ai cattolici, questa volta religione non ufficiale del regno ugonotto che si 
profilava all’orizzonte storico. Grazie a questo accordo Parigi fu stretta d’assedio e la vittoria 
sembrava profilarsi all’orizzonte della coalizione. Proprio in quel momento Enrico III fu assassinato 
da un monaco, Jacques Clément, con una pugnalata che rimase nella storia, il 1° agosto 1589. Prima 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

La centralità del potere sovrano nel pensiero di Jean Bodin

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Max Tonioli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Saffotestoni Binetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 168

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

jean bodin
les six livres de la rèpublique
monarchia
storia delle dottrine politiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi