Skip to content

La comunicazione istituzionale della Massoneria - La storia. I simboli. La comunicazione nella stampa, nel cinema e in Internet

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La comunicazione istituzionale della Massoneria - La storia. I simboli. La comunicazione nella stampa, nel cinema e in Internet, Pagina 5
14 15
La storia della Massoneria 
tra mito e verità
Tracciare un profilo storico della Massoneria, o Libera Muratoria che dir si voglia, 
non è cosa di poco conto data la complessità dell’argomento, ma soprattutto per 
la mancanza di informazioni certe e per la scarsità di documenti che riguardano le 
origini dell’Ordine.
Nel presente capitolo verranno analizzate in primo luogo le “origini leggendarie” 
della Massoneria, quali prime fonti da cui verosimilmente può esser nato un gruppo 
vecchio quanto il mondo. Successivamente verranno esposti i primi accadimenti 
documentati legati all’Ordine, avvenuti nel XVIII secolo e per finire verrà spiegato 
il ruolo che esso aveva e che tuttora ha nelle società in cui si sviluppa.
Alcuni dei principali rituali massonici vengono tratti dalla leggenda dell’assassinio 
di Hiram Abif, architetto capo del tempio di re Salomone, che venne edificato a 
Gerusalemme attorno al 988 a.C. Secondo la versione tramandata nel rituale, Hiram 
venne ucciso da tre operai che lavoravano alla costruzione del tempio nel tentativo 
di estorcergli la “parola sacra” dei liberi muratori. Quale segreto fu mantenuto non 
ci è dato di saperlo, perché Hiram, unico custode della parola, non disse nulla, ra-
gion per cui venne ucciso e sepolto sotto delle macerie (su queste crescerà un ramo 
d’acacia, simbolo di rinascita). Nonostante il racconto biblico dica diversamente, 
cioè che Hiram non morì in tal modo e riuscì a completare i lavori per Salomone, 
questa storia resta legata indissolubilmente alle origini allegoriche della Massoneria. 
Molti sono i simboli tratti dalla leggenda, come ad esempio il ramo d’acacia sulla 
tomba di Hiram e gli strumenti adoperati dagli operai per colpirlo alla testa, tutti 
elementi che saranno analizzati successivamente. 
Christian Jacq, scrittore e massone francese, afferma nel suo libro La Massoneria: 
storia e iniziazione
1
 che quasi tutti i massoni del mondo si impegnarono ad edificare 
il grande tempio a Gerusalemme, per poi espandersi nei quattro continenti, diffon-
dendo i principi della Libera Muratoria in Oriente e in Occidente. Tale spiegazione 
potrebbe essere ritenuta un punto di partenza per identificare la leggenda della co-
struzione del tempio come una delle prime attività massoniche, anche se è da tener 
conto dell’assenza di documenti che accertino suddetta ipotesi.
Altra vicenda non documentata, ma comunque degna di nota, da sempre decantata 
da studiosi di ogni sorta, è la discendenza diretta dei massoni dai Cavalieri dell’Or-
dine del Tempio (si dà il caso che anche la loro leggenda sia legata al tempio di 
Salomone). Secondo tale teoria, nei millenni successivi alle vicende di Hiram Abif 
gli iniziati liberi muratori dovettero nascondersi perché perseguitati, camuffando-
si sotto diverse spoglie come maghi, trovatori, alchimisti e astrologhi. Fu André 
Michel Ramsay, iniziato massone nel 1730, uno dei primi ad accostare i Cavalieri 
crociati alla Massoneria
2
. È probabile che la tradizione degli iniziati divenne, durante 
le Crociate, deposito di tale Ordine cavalleresco, il quale aveva quindi lo scopo di 
rivendicare il posto che spettava ai massoni nella vita sociale. L’Ordine dei Cava-
Sole: parte maschile, luce sul buio, ragione umana che 
dissipa le tenebre. In loggia si trova ad oriente, alla de-
stra del Venerabile.

Preview dalla tesi:

La comunicazione istituzionale della Massoneria - La storia. I simboli. La comunicazione nella stampa, nel cinema e in Internet

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Nicola Palma
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: Design e Arti
  Corso: Graphic Design
  Relatore: Rossella Ghezzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 69

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi