Skip to content

La comunicazione nella fantascienza

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La comunicazione nella fantascienza, Pagina 5
VI 
 
parlate. E, sia ben chiaro, quando diciamo che il computer parla non intendiamo riferirci a 
frammenti di registrazioni ricombinati meccanicamente (come avviene in certi giocattoli) ma a una 
sintesi elettronica della voce a partire dalle unità fondamentali che compongono il linguaggio 
umano.”
19
 Il tema si riallaccia naturalmente al cyberpunk già trattato nella prima parte della tesi da 
un altro punto di vista. 
  Quanto al tema dell‟alieno, la comunicazione è strettamente legata all‟atteggiamento degli 
extraterrestri nei confronti dell‟uomo e, viceversa, del nostro atteggiamento nei loro confronti. 
Possiamo così distinguere nettamente gli alieni “buoni” dagli “invasori”. Con questi ultimi non c‟è 
comunicazione – il prototipo è il marziano wellsiano de The War of the Worlds – mentre con i primi 
il contatto non è sempre ugualmente proficuo per entrambe le parti; solo i bambini e i puri di cuore 
possono ricevere il messaggio di pace e di fratellanza cosmica; questo è il messaggio di celebri 
pellicole quali The Space Children ed E.T. – The Extra Terrestrial. Il mezzo di comunicazione 
prevalente è la telepatia, il contatto mentale, che risolve economicamente ed elegantemente il 
problema della lingua e della distanza culturale. Più realistici appaiono tuttavia i codici 
comunicativi basati su segnali matematici (come in Contact), musicali e luminosi (vedi Close 
Encounters of the Third Kind).  
  La radio e la televisione svolgono un ruolo importante come canali di diffusione della nostra 
cultura terrestre presso altre intelligenze galattiche, le quali ci spiano, ci osservano e ci giudicano 
attraverso le trasmissioni che viaggiano nel vuoto interstellare (il prototipo è The Day the Earth 
Stood Still). Qualche volta il messaggio radio viene inviato intenzionalmente (e questo si sta già 
facendo da anni nella realtà) ma è soprattutto inconsapevolmente che abbiamo rivelato la nostra 
presenza agli eventuali alieni in ascolto. Nel punto in cui fantascienza e ricerca scientifica si 
incontrano troviamo un film eccezionale sul quale vale la pena soffermarsi: Contact. Questa 
pellicola ha trattato forse meglio di altre il delicato tema della ricerca della vita nel cosmo; non a 
caso è stato tratto da un romanzo di Carl Sagan, il principale promotore del progetto SETI, che ha 
collaborato alla lavorazione del film. 
La figura dell‟alieno pacifico si alterna nelle pagine dei testi esaminati a quella 
dell‟invasore, secondo oscillazioni legate a precisi momenti storici. L‟invasore è la proiezione, 
l‟incarnazione dei timori delle popolazioni nei confronti di un generico invasore straniero: non per 
nulla, durante gli anni della Guerra Fredda gli alieni venivano identificati con i russi. Si ricordi, a 
questo proposito,  la nota vicenda della trasmissione di Orson Welles ispirata nel 1938 al 
capolavoro di Wells
20
 che provocò disordini e panico nell‟America alla vigilia della Seconda 
Guerra Mondiale. Esistono significative eccezioni; in pellicole quali The Day the Earth Stood Still e 
The Space Children, tanto per citarne alcune, entrambe degli anni Cinquanta, sono i terrestri a farci 
una figuraccia. Vedremo poi come il tema dell‟alieno vada scomparendo a partire dagli anni 
Sessanta in letteratura (influenzata dalla new wave prima e dal cyberpunk poi – correnti tutte rivolte 
all‟uomo, alla Terra e ai suoi problemi) mantenendosi sul grande e sul piccolo schermo (pensiamo 
alla saga televisiva e poi cinematografica di Star Trek) che ci regala capolavori quali E.T. e la saga 
di Star Wars. Negli anni Ottanta prevale decisamente l‟alieno buono, sul modello di E.T., mentre 
nel decennio successivo si nota un ritorno all‟invasore con colossal quali Indipendence Day e Mars 
Attacks!  
Cosa ci aspetteremo dalla fantascienza alle soglie del terzo millennio, adesso che il futuro 
tanto celebrato è finalmente giunto? Quali timori troveranno una conferma, quali sogni una 
realizzazione? Quali nuovi media troveranno impiego nella quotidianità? Come si presenterà 
davvero questo XXI secolo, il secolo fantascientifico per eccellenza? 
  Solo il tempo ci dirà fino a che punto gli autori del trascorso millennio sono stati profetici, 
quanto sono state azzardate o poco lungimiranti le loro previsioni. Possiamo tuttavia vedere cosa sta 
succedendo oggi per azzardare delle previsioni sul futuro. Vedremo che spesso è difficile tracciare 
un confine netto tra scienza e invenzione fantastica, soprattutto in un campo quale il ciberspazio, 
mentre altrove il presente contraddice spiccatamente l‟immaginari o fantascientifico del secolo

Preview dalla tesi:

La comunicazione nella fantascienza

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Massimo Acciai
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Luca Toschi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 176

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi