Skip to content

Le frodi carosello come patologia della tassazione analitico-aziendale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Le frodi carosello come patologia della tassazione analitico-aziendale, Pagina 3
Dipartimento di Giurisprudenza 
 
 
 
 
 
merci destinate al consumo in modo da abbattere i costi di acquisto ed essere più 
competitivi sul mercato. 
Partendo dunque dalla considerazione che ad oggi il sistema fiscale, da intendere come 
imposizione tributaria, con la considerazione della declinazione dei tributi in imposte, 
tasse e tariffe, è per la maggior parte imperniato sulle rilevazioni effettuate per il tramite 
della documentazione ragionieristico-contabile detenuta dalle aziende per propri fini 
gestionali (la c.d. tassazione attraverso le aziende) o per l’altro verso mediante 
dichiarazioni rilasciate dai contribuenti (la c.d. autotassazione), il fenomeno in esame si 
inquadra appieno come il sintomo di una patologia della determinazione documentale e 
contabile dei presupposti economici d’imposta. 
La prospettiva prescelta per la trattazione organica di una materia molto specifica e 
settoriale come quella del diritto dei tributi è la prospettiva strettamente sociale. Lo studio 
del diritto, come emerge dai numerosi scritti del Professor Raffaello Lupi, è lo studio 
delle istituzioni nelle loro molteplici funzioni pubbliche, ispirate ai noti principi di 
imparzialità e buon andamento, come consacrati a livello costituzionale e che dovrebbero 
presidiare al corretto esercizio di funzioni intrinsecamente ispirate alla tutela di interessi 
collettivi. 
Gli studi sociali hanno lo scopo di spiegare fenomeni legati alla socialità umana e al 
vivere in comunione. Nonostante, infatti, le numerose affinità biologiche con altre specie 
animali, solo l’essere umano è in grado di maturare un’esperienza sociale, come 
affermava lo stesso Aristotele, che gli permette di aggregarsi con altri individui e di 
costituirsi dunque in società complesse, che abbisognano per questo di spiegazioni 
d’insieme dei fenomeni che in esse si dispiegano, in quanto legati alla socialità umana. 
In tutto questo il diritto, nell’elaborazione della fattispecie normativa, per sua natura 
generale e astratta, quindi capace di comprendere il maggior numero di casi possibili, si 
avvale della logica aristotelica, con frequente ricorso ai ragionamenti sillogistici
2
, nella 
stesura di previsioni normative, che, come tali hanno per l’appunto lo scopo di 
“prevedere” possibili conseguenze dell’agire umano. 
Chiaro esempio di norma giuridica elaborata sul modello del sillogismo aristotelico è la 
norma del codice civile sulla responsabilità extracontrattuale, o aquiliana, di cui all’art. 
2043, secondo cui, come noto, chiunque, in modo doloso o colposo, rechi ad altri un 
danno ingiusto, è tenuto al risarcimento del danno nei confronti di chi lo ha subito. 
Per questo motivo, dal punto di vista formale, la norma giuridica in generale, sulla base di 
talune considerazioni fattuali, la premessa minore, pone la regola, la premessa maggiore, 
destinata a produrre i suoi effetti sul piano giuridico, la conclusione. 
La legge mira a raggiungere la cosiddetta certezza del diritto per il tramite della 
proposizione di comandi e divieti sufficientemente nitidi e cristallini, tali cioè da fungere 
da direttrici ineludibili di comportamenti razionali. 
Ad oggi, però, le scienze sociali si sono lasciate condizionare dal grande prestigio 
conseguito dalle scienze della materia, e dunque dallo studio dei fenomeni naturali oltre 
che dell’essere umano come aggregato di materia organica
3
, spesso assimilando il dato 
normativo, per il diritto, o il dato matematico, per l’economia, al dato scientifico, alla 
legge fisica secondo cui l’acqua bolle a cento gradi. Tutto ciò ha fatto spesso perdere di 
senso sociale lo studio del diritto e delle istituzioni, con conseguente autoreferenzialità 
                                                           
2
 Si tratta, come noto, di ragionamenti di tipo deduttivo, per cui date due proposizioni, la premessa 
maggiore e la premessa minore, ne segue una terza, la conclusione, vera di per sé. 
3
 Il grande successo delle scienze fisiche dipende dalle ricadute tecnologiche dell’era industriale, di cui sono 
espressione anche le aziende, nel senso di cui si dirà.

Preview dalla tesi:

Le frodi carosello come patologia della tassazione analitico-aziendale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Michele Danza
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Raffaello Lupi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

iva
elusione
evasione fiscale
abuso del diritto
frodi carosello
ige
frodi iva
teoria della tassazione analitico-aziendale
sistema armonizzato iva
imposte sui consumi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi