Skip to content

Le riscritture di Shakespeare durante la Restaurazione inglese: Macbeth, The Tempest, King Lear.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Le riscritture di Shakespeare durante la Restaurazione inglese: Macbeth, The Tempest, King Lear., Pagina 4
1.1.2        La politica interna ed estera di Carlo II
Carlo II rivelò ben presto le sue mire assolutistiche pre-rivoluzionarie: «The Civil Wars and 
Interregnum did not change the English polity into a constitutional monarchy. The 
Restoration Settlement restored both the powers and the problems, which had existed in 
1641».
4
Il governo infranse subito gli accordi della Dichiarazione di Breda: fu riabilitata la Chiesa 
anglicana di stato e dall’amnistia furono esclusi tutti coloro che avevano partecipato 
all’assassino del re Carlo I, decapitato nel 1649, e i repubblicani. Con l’atto del parlamento 
del 1667 furono espropriate le terre dei contadini che erano state acquistate o confiscate 
durante la rivoluzione, restituendole ai loro precedenti proprietari e alla Chiesa di Stato. 
«Il nuovo re aveva promesso di governare attraverso il Parlamento […], ma ciò che fece in 
realtà fu consolidare la propria autorità evitando di confrontarsi con il Parlamento».
5
Carlo II preferì l’appoggio di forze esterne e stipulò un accordo segreto con Luigi XIV , re di 
Francia, di fede cattolica, nel 1670. Le conseguenze di questo accordo si manifestarono 
nella promulgazione della Declaration of Indulgence del 1672, estendendo la libertà 
religiosa a tutte le fedi presenti sul territorio. In questo modo il sovrano poteva controllare il 
parlamento e la possibile approvazione di leggi anticattoliche. La dura reazione avvenne 
l’anno seguente quando l’opposizione parlamentare approvò il Test Act: un giuramento 
obbligatorio con rito anglicano, per tutti coloro che entravano a servizio dello Stato, che 
impediva di fatto l’accesso alle cariche pubbliche di cattolici e dissidenti.
6
Il parlamento chiedeva la rottura dell’alleanza con la Francia e la revoca del diritto 
ereditario al Duca di York, fratello di Carlo II e futuro Giacomo II, accusandolo di 
impeachment; Carlo II in risposta a questi attacchi decise di sciogliere il parlamento il 6 
marzo 1679 e d’indire nuove elezioni. 
Le elezioni si svolsero in un clima teso che vedeva agli antipodi « i due nuovi partiti 
politici: i Tories, che sostenevano il re in quanto garante della stabilità sociale e politica, 
erano conservatori e avevano l’appoggio del clero anglicano e dei proprietari terrieri; i 
4 J. Rose, Godly Kingship in Restoration England: The Politics of the Royal Supremacy 1660–1688, New York, 
Cambridge University Press, 2011, p. 89.
5 L.M. Crisafulli, K.Elam (a cura di), Manuale di letteratura inglese, Bologna, Bononia University Press, 2009, p. 
88.  
6 Bliss, op. cit., p. 10; per una ricostruzione cronologica cfr. D. P. Fisk, The Cambridge Companion to English 
Restoration Theatre, Cambridge, Cambridge University Press, 2000, pp. xxi-xxiv.  
 6

Preview dalla tesi:

Le riscritture di Shakespeare durante la Restaurazione inglese: Macbeth, The Tempest, King Lear.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Jessica Lenti
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze linguistiche letterarie e della traduzione
  Relatore: Andrea Peghinelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 76

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

teatro
shakespeare
king lear
fortuna
the tempest
restaurazione
macbeth
riscritture
tate
davenant

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi