Skip to content

Les sous-titres pour sourds et malentendants: Modes d'emploi

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Les sous-titres pour sourds et malentendants: Modes d'emploi, Pagina 4
13 
 
L’ellipse est une stratégie visant à obvier aux contraints spatio-temporelle. Par définition, 
l’ellipse est « l’omission d’un ou de plusieurs éléments (que l’on peut néanmoins déduire) »
18
. 
Par exemple, tout simplement, on peut omettre les répétitions inutiles.  
L’union des dialogues brefs se révèle utile pour permettre au public de lire les sous-titres de 
façon fluide en situations où, par exemple, il y a des dialogues frénétiques.  
La simplification du lexique et de la syntaxe est opportune en cas de structures ou de mots 
complexes dans la langue de départ. Le but à atteindre est la préparation de sous-titres favorisant 
une lecture fluide. Il est indispensable d’utiliser un langage limpide, et remplacer les mots qui 
pourraient être difficiles à comprendre par des synonymes d’usage quotidien. Pour achever cet 
objectif, le sous-titreur peut choisir d’utiliser des propositions coordonnées à la place de 
propositions subordonnées.  
La subdivision logique est relative aux informations véhiculées par les sous-titres. Chaque sous-
titre doit représenter une unité de sens indépendante, pour permettre une compréhension rapide 
de la part des spectateurs. 
Cela étant dit, il ne faut pas oublier que les sous-titres ne constituent qu’un moyen audiovisuel 
de soutien pour le produit cinématographique et télévisé ; le spectateur doit être conscient que 
les informations auxquelles il a accès grâce au sous-titrage représentent une toute petite fraction 
de l’expérience cinématographique totale.  
 
1.4.1.1 La réduction en pratique 
 
Ayant parlé de stratégies pour la réduction des dialogues originaux, on a expliqué que parfois 
il est utile d’omettre des répétions pour faciliter la lecture. En même temps, il faut tenir compte 
aussi des implications émotives des mots. A ce propos, je vais citer un cas qui pourrait 
exemplifier les circonstances où le sous-titreur choisit de garder la répétition pour renforcer 
l’idée et préserver le même niveau de charge émotionnelle.  
L’analyse porte sur une scène du film Interstellar, réalisé par Christopher Nolan en 2014. Il 
s’agit d’un film de science-fiction qui parle de Cooper, un ancien astronaute. Il part en quête 
d’une nouvelle planète qui puisse accueillir les humains, car la Terre va mourir vite. Pendant 
son voyage, il est obligé de plonger dans un trou noir, et pense qu’il va mourir. Au contraire, il 
 
18
 https://www.etudes-litteraires.com/figures-de-style/ellipse.php
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Les sous-titres pour sourds et malentendants: Modes d'emploi

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Bleve
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Macerata
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Corso: Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale
  Relatore: Carlo Eugeni
  Lingua: Francese
  Num. pagine: 114

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

accessibilità
sottotitoli
traduzione audiovisiva
sottotitoli intralinguistici
sottotitoli per sordi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi