Skip to content

Patteggiamento e conformidad: esperienze di giustizia penale negoziata nell'ordinamento italiano e spagnolo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Patteggiamento e conformidad: esperienze di giustizia penale negoziata nell'ordinamento italiano e spagnolo, Pagina 6
economia al processo penale si è imposta come una priorità nell'agenda di riforma dei 
legislatori nazionali, allo scopo di diversificare la risposta punitiva dello Stato e favorire, 
di conseguenza, una significativa deflazione processuale. È in questa direzione che 
convergono i molteplici interventi di decriminalizzazione, depenalizzazione, nonché i 
fenomeni di diversion e deprocessualizzazione
3
, nella prospettiva di introdurre strumenti 
e tecniche processuali più flessibili o informali, tramite procedure di mediazione, 
conciliazione, transazione, o, più in generale, forme alternative di composizione del 
conflitto penale, accanto all'introduzione di procedure differenziate (accelerate o 
semplificate) che appaiono come condizioni ormai indispensabili per garantire la 
sopravvivenza dell'intero dispositivo processuale
4
.
In questo quadro, la c.d. giustizia penale negoziata (o consensuale) ha 
conosciuto un'eccezionale espansione, permeando di caratteri “negoziali” talune 
procedure alternative al processo ordinario. Si tratta, a ben vedere, di una tendenza 
comune in pressoché tutti i sistemi di giustizia penale occidentale, tanto di common law 
quanto di stampo continentale, in cui esistono diversi istituti processuali che, seppur 
configurazione di una moltitudine di figure criminose, causando una vera e propria “penalizzazione” 
dell'ordinamento. Oltretutto, l'eccesso di criminalizzazione ha avuto riflessi negativi non solo 
sull'efficienza della giustizia penale, ma anche sulla sua credibilità: sovraccaricando gli uffici giudiziari 
di procedimenti aventi ad oggetto reati di scarsa gravità, si sono distolte le energie dal perseguimento 
di fatti veramente gravi, spesso favorendo il raggiungimento dei non troppo ardui traguardi 
prescrizionali. «Si è così diffusa una coscienza sociale dell'impunità che ha alimentato la trasgressione 
penale». Cfr. VINCIGUERRA, Diritto penale italiano. Concetto, fonti, validità, interpretazione, Padova, 
Cedam, 2009, 57 ss.
3. Con il termine diversion s'intende, generalmente, «ogni deviazione del processo penale 
ordinario, anteriore alla sentenza di condanna pronunciata da un tribunale, che sfocia nella 
partecipazione dell'indiziato a qualunque programma non penale», il cui fine «non è di punire il 
colpevole, bensì di aiutarlo a risocializzarsi, o a risolvere il conflitto che lo ha condotto al reato». 
GREVI, Rapporto introduttivo su “diversion” e “mediation” nel sistema penale italiano, in Rass. penit. e 
crimin., 1983, 47 ss. Sul tema v. anche RUGGIERI, Diversion: dall'utopia sociologica al pragmatismo 
processuale, in Cass. pen., 1985, 538 ss.; CAMPANINI, Alternative al giudizio penale nell'ordinamento 
nordamericano: le tecniche di diversion, in Riv. it. dir. e proc. pen., 1983, 131 ss.; FANCHIOTTI, Speranze e 
delusioni in U.S.A. nella ricerca di alternative al processo penale (con particolare riguardo al diversion), in 
Giust. pen., 1983, III, 227 ss.
4. L'ampia e variegata gamma di tecniche processuali aventi fini deflattivi di cui dispone il 
legislatore hanno in comune un elemento: il fatto di consistere in modalità – legalmente 
predeterminate – di deviazione dal normale corso dell'azione penale, la quale, ove fondata nei suoi 
presupposti di fatto e diritto, sfocerebbe nella fase dibattimentale. PALIERO, «Minima non curat 
praetor», cit., 458.
Per una riflessione sulle alternative al processo (e nel processo) penale italiano allo stato 
attuale, v. CHIAVARIO, Processo penale e alternative: spunti di riflessione su un «nuovo» dalle molte facce 
(non sempre inedite), in Riv. dir. proc., 2006, n. 2, 407 ss. Per uno studio analogo sull'ordinamento 
spagnolo v. GÓMEZ COLOMER, Alternativas a la persecucion penal y principio de legalidad, in Centro de 
Estudios Jurídicos de la Administración de Justicia (http://www.cej.justicia.es), 2004, 3416 ss.
- 6 -

Preview dalla tesi:

Patteggiamento e conformidad: esperienze di giustizia penale negoziata nell'ordinamento italiano e spagnolo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Caltagirone
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Rosanna  Gambini Musso
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 270

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

diritto comparato
patteggiamento
applicazione della pena su richiesta delle parti
plea bargaining
conformidad
processo penale spagnolo
diritto processuale comparato
juicio rápido
giustizia penale negoziata

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi