Skip to content

Per una traduzione de L'Olmèque ou les fautes d'orthographe, pièce in III atti e 12 quadri di Marc Soriano

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Per una traduzione de L'Olmèque ou les fautes d'orthographe, pièce in III atti e 12 quadri di Marc Soriano, Pagina 4
5 
 
quadri che compongono la pièce, le anime e le contraddizioni del regno di Luigi XIV 
ma anche quelle private dei singoli personaggi. Si tratta di anime complesse che 
incarnano gran parte di quei valori che si scontrarono apertamente nella Querelle des 
Anciens et des Modernes,4 sapientemente  intrecciati in una chiave del tutto originale. 
Come il teatro fonda il suo essere nella coesistenza di due piani di realtà, all’interno 
della finzione ugualmente validi, così Soriano sembra trasformare la scena nella tela di 
un pittore cubista nella quale - demolendo  il  principio fondamentale della prospettiva, 
ovvero quello dell’unicità del punto di vista - le immagini, e quindi i personaggi, si 
compongono di frammenti di realtà, tutti  colti da angolazioni diverse e miscelate in una 
sintesi insolita.5  
Soriano amava gli enigmi, e già il titolo ne presenta qualcuno. Chi è un olmeco? E come  
si può collocare rispetto al ̒ Moderno̕  Charles Perrault?  Per rispondere a queste 
domande è opportuno ricostruire, anche se sinteticamente, il contesto all’interno del 
quale si svolge  la vicenda e raccontare in breve  la trama.  
È l’estate del 1694, famosa per essere stata una delle più torride del secolo, e per aver 
causato conseguentemente gravi problemi di siccità e carestia di generi alimentari 
all’intera Francia. Per avere un’idea più chiara del contesto storico all’interno del quale 
si svolge la vicenda narrata basta pensare ad un fiume di persone in fuga, alla ricerca di 
che vivere e, mutatis mutandis, il quadro di Pellizza da Volpedo Il quarto Stato è 
indubbiamente evocativo della portata dell’immagine. Il sipario si alza e troviamo i due 
figli di Charles Perrault, Charles-Samuel e Pierre intenti a litigare. Interviene a mettere 
ordine Marie-Jeanne Lhéritier6, nipote dello scrittore e ormai Accademico, il quale le ha 
affidato il compito di provvedere all’istruzione dei figli durante la sua assenza. Infatti, 
proseguendo, scopriamo che egli si trova in viaggio, con il suo scudiero. Una 
                                                          
4
   La famosa disputa in questione non fu né  un dibattito di erudizione né una disquisizione fra grammatici, 
bensì  lo scontro fra culture differenti, nello spirito e negli sviluppi. Raggiunse il suo apice massimo nel XVII secolo 
anche se le sue origini risalgono all’epoca di Sant’Agostino. Per ulteriori approfondimenti rimando alla nota 78 p. 42 
della traduzione.  
5
 Suggestiva, a questo proposito è l’arte di Picasso, il quale annullò ogni rapporto prospettico derivante da una 
concezione prettamente cartesiana dello spazio-tempo, secondo cui le immagini sono una riproduzione fedele della 
realtà. Rivoluziona così  il concetto stesso di quadro, che diventa  una « realtà interiorizzata» e non più la 
« rappresentazione prospettica della realtà esterna».  Vedere Ingo W. F., Picasso, Köln, Taschen, 2007. 
Interessante è il parallelo che si crea con la pièce in questione: l’idea di alterare l’unicità del punto di vista si traduce, 
come vedremo meglio in seguito, nella presenza in scena del pensiero inconscio e dunque nella non tipicità dei  ruoli, 
bensì  nel loro continuo sovvertimento.  
6
 Attraverso questo personaggio, Soriano mette in scena i tratti migliori del femminismo. Sostenitrice della 
cause des femmes, potrebbe richiamare alla mente una delle preziose ridicole. Invece, presentandola come visiblement 
intelligente et cultivée, ed impegnata attivamente nell’istruzione dei nipoti ma anche della povera Estelle, prevale la 
forza positiva del movimento della Préciosité sull’aspetto ridicolo. 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

Per una traduzione de L'Olmèque ou les fautes d'orthographe, pièce in III atti e 12 quadri di Marc Soriano

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Martina Tempestini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Traduzione letteraria e traduzione tecnico-scientifica
  Relatore: Marco Lombardi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 318

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

boileau
cartesio
charles perrault
contes de ma mère l'oie
francia
leibniz
louis xiv
marc soriano
querelle des anciens et des modernes
racine
teatro xvii secolo
v.propp

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi