Skip to content

Stress occupazionale e recenti trasformazioni del lavoro

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Stress occupazionale e recenti trasformazioni del lavoro, Pagina 7
6 
 
fenomeni della globalizzazione dell'economia e l‟avvento delle nuove tecnologie hanno reso 
l'economia fortemente instabile determinando un brusco ed irreversibile aumento di 
competitività nei mercati, l‟ambiente esterno diventa sempre meno prevedibile e presenta 
caratteristiche di forte turbolenza e dinamicità. I cicli di vita dei prodotti e dei processi 
produttivi e tecnologici si accorciano e risulta sempre più difficile fare previsioni sugli 
scenari futuri9. Il riconoscimento del carattere complesso dell'attuale società implica uno 
spostamento da una concezione delle organizzazioni come “macchine banali”, caratterizzate 
“da una relazione uno-a-uno tra i suoi input (stimolo, causa) e i suoi output (risposta, 
effetto)”, deterministica, pianificabile ex ante, a una in cui le organizzazioni sono macchine 
“non banali”, e cioè molto meno (o affatto) prevedibili, e in cui il rapporto tra input-output 
è condizionato dall'output precedentemente dato e non è più interpretabile come una 
sequenza ordinata e lineare10. In questa situazione, la “flessibilità” diviene il leitmotiv della 
new economy, ogni tentativo di leggere la realtà sociale ed i processi storici attraverso 
modelli dicotomici o dualismi schematici, può risultare come riduttivo ed eccessivamente 
semplificatore, ma proprio enfatizzando la coerenza di tendenze assai più ambigue e 
contraddittorie, risulta possibile cercare di scorgere e di interpretare passaggi e 
trasformazioni effettivamente in atto, pur rimanendo consapevoli che il significato loro 
attribuito è una proprietà dell'osservatore e non degli eventi in sé. Volendo raggiungere un 
maggior grado di oggettività scientifica all'osservazione dello studioso, sarebbe opportuno 
attuare quella che che è definita come “un'osservazione di secondo ordine”11. 
La discontinuità del modello post-fordista rispetto all‟assetto precedente non è però 
riconducibile soltanto al sistema di produzione, variamente ricondotta all'imporsi prima del 
modello giapponese, e poi dell'economia reticolare, bensì ad un insieme più complessivo di 
dimensioni sociali, culturali, economiche e politiche, il cui mutamento è rinvenibile sia sulla 
scala delle dinamiche macro-sociali (accelerazione del processo di compressione spazio-
temporale, intensificazione del carattere planetario delle filiere produttive), sia su quella 
                                                 
9
  La Rosa M., (a cura di), Sociologia dei lavori, Angeli, Milano, 2002, pag 33. 
10
  La distinzione tra macchine banali e non banali è stata introdotta dal cibernetico Von Foerster. Una macchina 
banale trasforma certi input in certi output in modo puntuale e ripetitivo, con cui, si può sempre sapere, dato un input, 
quale output produrrà indipendentemente dal tempo; una macchina non banale è capace di modificare se stessa ad ogni 
operazione ed è imprevedibile: cfr. Monti E., Sentieri del conoscere, Angeli, Milano, 1997. 
11
 L'osservazione di secondo ordine permette all'osservatore di osservarsi e quindi di rendersi conto di quale 
distinzione sta utilizzando, ma questa auto-osservazione non produce affatto una conoscenza più profonda o 
definitiva e vera; essa genera soltanto dei paradossi. Cfr. Monti E., (a cura di), Sentieri del conoscere, Angeli, 
Milano, 1997, pagina 349. 

Preview dalla tesi:

Stress occupazionale e recenti trasformazioni del lavoro

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Sarah Baschieri
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Sociologia
  Relatore: Federico Chicchi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 68

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

baumann
benessere organizzativo
coping
coping individuale
coping organizzativo
distress
documento di valutazione dei rischi
emergenza
eustress
flessibilità
fordismo
knowledge economy
net economy
new economy
post-fordismo
prevenzione
salute organizzativa
selye
società dei lavori
stress economy
stress lavoro correlato
stress occupazionale
testo unico sulla salute e sicurezza sul lavoro
trasformazioni del lavoro

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi