Skip to content

The History and Fall of Caius Marius e il suo antecedente Shakespeariano

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: The History and Fall of Caius Marius e il suo antecedente Shakespeariano, Pagina 5
5 
costituito7 che altro non avrebbe portato se non ad un clima di “instabilità” e 
di “caos” permanenti. 
Tra gli altri esempi in cui Shakespeare venne ripreso e riadattato al contesto 
socio-politico del periodo della Restaurazione può essere citato il Titus 
Andronicus or the Rape of Lavinia di Edward Ravenscroft, che venne 
rappresentato per la prima volta al Royal Theatre nel 1678. Ravenscroft rese 
subito evidente nella sua introduzione all’adattamento che: 
 
[…] the piece was calculated to that Season, when Villainy, 
Treachery and Perjury, triumph’d over Truth, Innocence and 
Loyalty. It first appear’d on the Stage, at the beginning of the 
pretended Popish Plot, when neither Wit nor Honesty had 
Encouragement: Nor cou’d this expect favour since it shew’d the 
Treachery of Villains, and the Mischiefs carry’d on by Perjury, and 
False Evidence; and how Rogues may frame a Plot that shall deceive 
and destroy both the Honest and the Wise8. 
 
                                                 
7 Proprio in quegli anni, e precisamente nel 1679, il partito dei Whigs, capeggiato da sir Anthony 
Ashley Cooper, Conte di Shaftsbury, aveva avanzato in Parlamento la proposta (Exclusion Bill) di 
escludere  Giacomo, Duca di York, fratello del re e suo legittimo erede, dalla linea di successione al 
trono, a causa della sua fede cattolica (si temeva infatti che, una volta salito al trono, Giacomo 
avrebbe potuto imporre il cattolicesimo e instaurare un regime assolutistico sull’esempio di quello di 
Luigi XIV di Francia). Gli stessi Whigs proposero che la Corona passasse al figlio illegittimo di Carlo 
II, James Scott, Duca di Monmouth. Nel 1679 la legge di esclusione, l’ Exclusion Bill, stava per 
essere approvata dal Parlamento. Al re non rimase altra scelta che sciogliere il Parlamento (26 
maggio 1679, venne poi riconvocato il 15 Agosto 1679). Giacomo intanto venne spedito a Bruxelles 
(4 Marzo 1679).  Lo stesso partito dei Whigs ripropose l’Exclusion Bill per gli altri due Parlamenti 
successivi, tra il 1680 e il 1681, che vennero rispettivamente sciolti dallo stesso Carlo II per la 
medesima ragione. Nel 1683 il partito Whigs, preoccupato per il governo assolutistico di Carlo II, 
che aveva definitivamente sciolto il Parlamento e governava su modello dei re di Francia, organizzò 
allora un complotto volto ad eliminare sia Carlo II sia Giacomo. Questo complotto prese il nome di 
Rye House Plot: il piano era semplice e consisteva nell’uccidere il re e il fratello appena fossero 
ritornati da una cavalcata fuori Londra. Ma un incendio distrusse gli alloggi di campagna del 
sovrano, che fece anticipatamente ritorno a corte, cogliendo di sorpresa i congiurati. Tra di essi fu 
scoperto implicato nella congiura lo stesso figlio illegittimo di Carlo II, il Duca di Monmouth, che 
venne mandato in esilio in Olanda.  
8 EDWARD RAVENSCROFT, “Titus Andronicus, or the Rape of Lavinia: acted at the Theatre 
Royal; a tragedy alter’d from Mr Shakespeare’s works”, in Acting versions of Shakespeare’s plays from the 
Restoration to the death of David Garrick, Vol. LXXI, University of Michigan, UMI, 2003, “Epistle 
Dedicatory” e “To the Reader”. 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

The History and Fall of Caius Marius e il suo antecedente Shakespeariano

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Laura Giovanna Scolari
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Lisanna Calvi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 142

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adattamento
caius marius
carlo ii
dramma eroico
dramma storico
exclusion bill
exclusion crisis
giulietta
lavinia
making fit
marius junior
mercuzio
popish plot
restaurazione
romeo
romeo and juliet
shakespeare
sulpitius
the history and fall of caius marius
thomas otway
titus oates
tories
tragedia
whigs

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi