Skip to content

Il pellegrinaggio, un fenomeno di successo in una società liquida

Informazioni tesi

  Autore: Marco Mannarino
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università Telematica Internazionale Uninettuno
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Massimo Squillacciotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 108

Negli ultimi decenni si è enormemente sviluppata una nuova forma di turismo che si richiama al pellegrinaggio medievale a piedi. Si ipotizza che successo di questo fenomeno sia l’effetto di una società che oggi, secondo Zygmunt Bauman, può essere definita liquida. In questa società, contrassegnata da discontinuità (lavorative, sentimentali), gli individui possono trovare svariati benefici in un’esperienza frutto di un processo di ibridazione, che coniuga il turismo lento con la spiritualità di un pellegrinaggio e con il calore dei rapporti umani che caratterizzano la condizione di communitas (Victor Turner).
Sono stati analizzati diversi temi (le caratteristiche di una società postmoderna, la dinamica delle motivazioni turistiche, il significato di viaggiare a piedi, gli elementi caratteristici del pellegrinaggio, l’esperienza della communitas) per individuare le dimensioni di questa nuova esperienza ibrida di turismo.
Il modello che ne emerge è stato confrontato con i risultati di un lavoro sul campo. Tramite interviste non strutturate, è stata raccolta l’esperienza di 10 pellegrini che hanno percorso il Cammino di Santiago (sul quale, per diverse ragioni, questo processo di ibridazione è particolarmente sviluppato). I dati raccolti sono stati elaborati con un’Analisi Tematica induttiva. I risultati di questa ricerca qualitativa mostrano quanto questa “vacanza” sia legata a particolari momenti della vita e abbia acquisito nuove dimensioni e molteplici significati.

Informazioni tesi

  Autore: Marco Mannarino
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università Telematica Internazionale Uninettuno
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Massimo Squillacciotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 108

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Qual è la prima immagine che viene in mente quando si nomina il Cammino di Santiago? Probabilmente sono dei pellegrini in cammino su qualche strada di campagna, zaino in spalla, diretti a Santiago de Compostela. È un’immagine molto nota, vista spesso anche in film di successo. Questi pellegrini sono tutti vestiti più o meno allo stesso modo, con moderni abiti sportivi; si fermano lungo la strada, per riposarsi e ristorarsi, e poi si rimettono in marcia; sono davvero in tanti, formano un flusso quasi continuo. Sono loro il nostro oggetto di indagine. Il pellegrinaggio è un fenomeno estremamente articolato e complesso, con innumerevoli interpretazioni che derivano dalle diverse fedi religiose, culture ed epoche storiche. Ma l’oggetto di questa ricerca non è nessuna di queste tradizionali espressioni di fede. I pellegrini su cui indagheremo, quelli che abbiamo richiamato alla mente, hanno vissuto un’esperienza completamente diversa, sono i protagonisti di un fenomeno con caratteristiche molto particolari, e non perché il Cammino di Santiago abbia in sé qualcosa di speciale (o forse sì? Vedremo). La prima caratteristica è che si tratta di una forma di pellegrinaggio molto moderna. Non è particolarmente avveniristica o legata a qualche innovazione tecnologica, tutt’altro. È moderna perché è nata dal nulla soltanto pochi decenni fa. Il Cammino di Santiago esiste da secoli, e la città santa di Santiago de Compostela ha accolto pellegrini dal medioevo sino ai giorni nostri, senza soluzione di continuità. Solo in anni recenti, però, è nato questo lungo “percorso escursionistico”, pensato per essere fatto a piedi, con una sempre più imponente organizzazione logistica (ostelli, punti di ristoro). Sembra incredibile che così tante persone, spesso impreparate e inadeguate fisicamente, si sottopongano volontariamente a fatica, disagi, dolore, piaghe (letteralmente), promiscuità con sconosciuti in camerate con letti a castello e bagni in comune. Sono le stesse persone che hanno dedicato tanti sforzi per raggiungere il massimo tenore di vita, di confort, di privacy; sono gli stessi che tipicamente ammettono con indifferenza di essere troppo pigri e sedentari. Eppure, si sono messi in cammino. Questa è la seconda caratteristica che lascia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pellegrinaggio
postmodernità
camminare
bauman
società liquida
santiago de compostela
turner
analisi tematica
interviste discorsive
turismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi