Skip to content

Il sostegno della Psicologia dell’Emergenza e l’empowerment relazionale nel post-terremoto

Informazioni tesi

  Autore: Gregorio Corapi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Mimma Tafà
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 34

Il tema della tesi di laurea è nato in seguito ai devastanti terremoti dell’Italia centrale avvenuti nell’ottobre 2016 e al mio impiego nel corpo della Guardia di Finanza, per il servizio di controlli antisciacallaggio nelle zone dell’entroterra maceratese. Durante questo periodo, ho avuto modo di toccare con mano gli effetti del disastro, rimanendo profondamente colpito dalla sensazione di violazione dell’intimità domestica che si prova nella visione degli edifici aperti, in cui è possibile scorgere ciò che resta della tranquilla quotidianità dei paesi colpiti. Ho sentito, quindi, il bisogno di approfondire in che modo questa popolazione e i soccorritori reagiscono all’evento e di indagare le migliori strategie di sostegno da applicare nel breve e lungo termine.
Per comprendere meglio gli effetti psicologici conseguenti all’esposizione ad eventi critici e traumatici, ho fatto ricorso alle teorie sistemico-relazionali che meglio si adattano a descrivere il contesto. Nelle situazioni di emergenza, infatti, non si può prescindere dalla situazione socio-ambientale in cui le persone sono inserite e nel quale intrattengono relazioni interpersonali.

Informazioni tesi

  Autore: Gregorio Corapi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Mimma Tafà
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 34

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il tema della mia tesi di laurea è nato in seguito ai devastanti terremoti dell’Italia centrale avvenuti nell’ottobre 2016 e al mio impiego nel corpo della Guardia di Finanza, per il servizio di controlli antisciacallaggio nelle zone dell’entroterra maceratese. Durante questo periodo, ho avuto modo di toccare con mano gli effetti del disastro, rimanendo profondamente colpito dalla sensazione di violazione dell’intimità domestica che si prova nella visione degli edifici aperti, in cui è possibile scorgere ciò che resta della tranquilla quotidianità dei paesi colpiti. Camminare tra le rovine di questi piccoli borghi procura una forte sensazione di disagio e di tristezza, dovuta anche alla percezione di abbandono di quei luoghi che, lentamente vengono abbracciati dalla vegetazione spontanea che compare ovunque tra le macerie. Avvicinandosi alle case, per uno strano fenomeno, ci si ritrova ad abbassare il tono della voce, quasi a non voler disturbare quell’assordante assenza di persone che rendevano vivo il piccolo borgo prima del disastro. Ho sentito, quindi, il bisogno di approfondire in che modo questa popolazione e i soccorritori reagiscono all’evento e di indagare le migliori strategie di sostegno da applicare nel breve e lungo termine. Nel primo capitolo ho descritto sommariamente quali sono i contesti e le caratteristiche di eventi emergenziali. In particolare ho esplorato le reazioni individuali e collettive osservate in questi ambienti, approfondendo come la Psicologia delle Emergenze sia di fondamentale importanza per promuovere la salute mentale e consentire il ritorno alla normalità delle comunità colpite. Negli ultimi anni la Psicologia delle Emergenze ha attirato l’attenzione di molti giovani psicologi che hanno sentito il bisogno di rendersi utili per le persone coinvolte in disastri ed incidenti. Per questo motivo è di fondamentale importanza avere una preparazione specifica per tali contesti, che si discostano molto dal normale setting terapeutico. Infatti, una qualità essenziale richiesta a chi opera in tali circostanze, come volontario o come professionista, è la capacità di adattarsi a situazioni non tradizionali. Un’attenzione particolare è stata rivolta anche alle

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

terremoto
resilienza
psicologia delle emergenze
critical incident stress debriefing

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi