Skip to content

Le emozioni e l'apprendimento on line: un contributo di ricerca

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Vattani
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2016-17
  Università: Università Telematica Internazionale Uninettuno
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Processi Cognitivi e Tecnologie
  Relatore: Sebastiano Bagnara
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

Tra i sistemi di comunicazione quello dei movimenti facciali sembra essere il privilegiato, per comprendere lo stato affettivo, l’attività cognitiva, il temperamento e i tratti di personalità. Negli studi effettuati sulle emozioni sono spesso emerse le potenzialità delle stesse nel cambiare il corso degli eventi, nel mettere in campo azioni per superare una difficoltà e nello svolgimento di compiti di apprendimento, coinvolgendo il sistema cognitivo e motivazionale, per poter raggiungere un obiettivo.
Questa tesi è un percorso di ricerca e riflessione sul ruolo delle emozioni e la loro espressione nei contesti di apprendimento, con una prima parte dedicata agli studi su ciò che le emozioni hanno rappresentato per teorici e studiosi che hanno cercato di tracciarne l’origine, il significato e la composizione. Dalle teorie classiche a quelle contemporanee, un quadro di insieme ne riporta i contributi salienti, con ampio spazio dedicato alle teorie che focalizzano l’attenzione sugli aspetti cognitivi delle emozioni. La seconda parte del lavoro ripercorre i principali studi sull’espressione delle emozioni, focalizzandosi sulle microespressioni e sulla misurazione delle stesse, fino alla descrizione del sistema di osservazione e classificazione dei movimenti facciali che risponde al Facial Action Coding System (FACS), elaborato da Ekman e Friesen. La terza parte si concentra sul rapporto tra emozioni e apprendimento, analizzando le influenze dei processi cognitivi e dei fattori emotivo-motivazionali nelle attività di formazione ed e-learning, presentando risultati di ricerca sul rapporto tra emozioni positive ed autoregolazione, tra la motivazione intrinseca e il comportamento esplorativo e le influenze di impegno intrinseco ed impegno estrinseco sulle attività di apprendimento. L’ultima parte del lavoro è dedicata allo studio empirico di tipo esplorativo, che confronta l’analisi qualitativa (rilevazioni di espressioni facciali eseguite attraverso videoregistrazioni di attività di apprendimento in videolezioni e chat) e quella quantitativa (punteggi ottenuti da somministrazione di self-report sugli stati affettivi positivi e negativi provati durante le varie tipologie di interazione), per investigare relazioni e differenze significative emergenti, in un campione di soggetti studenti dell’Università Internazionale UNINETTUNO. Lo studio, effettuato attraverso una ricerca trasversale, è stato eseguito attraverso la somministrazione di questionari (anonimi e con dichiarazione di consenso informato), per valutare gli stati affettivi positivi e negativi provati durante le interazioni di apprendimento, e la rilevazione delle espressioni facciali. Gli esiti finali evidenziano differenze significative tra gli stati affettivi provati e le espressioni manifestate, il ruolo adattivo delle emozioni nelle attività di apprendimento, oltre ai limiti dell’indagine e le ampie considerazioni metodologiche per classificare le espressioni facciali nelle attività di apprendimento, un contesto caratterizzato da impegno, investimento cognitivo e concentrazione sul compito da svolgere.

Informazioni tesi

  Autore: Alessandro Vattani
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2016-17
  Università: Università Telematica Internazionale Uninettuno
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Processi Cognitivi e Tecnologie
  Relatore: Sebastiano Bagnara
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
29 La teoria costruzionistica di Averill insiste sul ruolo e sulla strutturazione sociale delle emozioni: le emozioni sono dei costrutti sociali, cioè codici di comunicazione e comportamento sociale strettamente legate al loro contesto. Il processo emotivo secondo Averill avviene attraverso una valutazione cognitiva di stimoli che sono continuamente valutati da due sistemi di norme: quelle sociali e quelle personali (Averill, 1985). Dopo questa valutazione si fornisce una risposta che a sua volta è confrontata con i suddetti sistemi di norme. L’emozione quindi è un costrutto appreso in cui l’apprendimento sociale gioca un ruolo cruciale. 1.7 LE TEORIE DELLA VALUTAZIONE COGNITIVA 1.7.1 Prospettiva tradizionale e prospettiva contemporanea a confronto La prospettiva tradizionale, che ha le sue origini nel razionalismo filosofico, contrapponeva la conoscenza alle emozioni, considerandole due forme di esperienza antitetiche per loro natura: a tal proposito i filosofi parlavano proprio di contrapposizione fra passione e razionalità. La prospettiva tradizionale dell’anima, che deriva dalla filosofia greca e cristiana, distingueva tre funzioni dell’anima gerarchicamente ordinate: vegetativa, sensitiva e razionale. La contrapposizione fra passioni e ragione era quindi strettamente legata all’idea di anima. La funzione vegetativa veniva riconosciuta a tutti gli organismi viventi: dai vegetali e dagli animali all’uomo. In questo senso l’anima vegetativa è il principio vitale, ciò che fa si che una materia inanimata prenda vita. A livello gerarchico superiore c’è la funzione sensitiva che è tipica non più del mondo vegetale ma di quello animale ed umano, quella cui possono essere ricondotte sia le emozioni che i sentimenti. Al livello gerarchico più elevato si trova la funzione intellettiva che appartiene solo all’uomo, quindi una concezione dell’anima tripartita e gerarchica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

emozioni
espressioni facciali
microespressioni
motivazione ad apprendere
action unit
apprendimento on-line
facial action coding system (facs)
rapporto tra emozioni e apprendimento

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi