Skip to content

L'espressionismo tedesco come profezia del nazismo. Il caso de «Il gabinetto del dottor Caligari» (1920) di Robert Wiene

Informazioni tesi

  Autore: Natalia AGNOLETTI SHTARK
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2018-19
  Università: Pontificia Università Salesiana
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Carlo TAGLIABUE
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

Il gabinetto del dottor Caligari del 1920 segna l'inizio del cinema espressionista e diventa il suo emblema.

Nel 1° capitolo viene spiegato la natura profetica del cinema espressionista tedesco (avvento del nazismo), le novità che ha portato (scenografia, tecnica narrativa, illuminazione, stili attoriali), contribuendo allo sviluppo del cinema a livello mondiale. Alla fine abbiamo cercato i motivi della decadenza del cinema espressionista che noi adesso chiamiamo "classico".

A "Il gabinetto del dottor Caligari", il più noto film espressionista, è dedicato il 2° capitolo, in cui vengono evidenziati gli elementi simbolici e profetici del film parlando anche della sua eredità: il fenomeno del caligarismo.

Il metodo adottato è di tipo compilativo, cioè raccolta, analisi ed esposizione della letteratura presa in esame.

Informazioni tesi

  Autore: Natalia AGNOLETTI SHTARK
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2018-19
  Università: Pontificia Università Salesiana
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Carlo TAGLIABUE
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Nella scelta dell’argomento di questa tesi hanno influito tre fattori: le lezioni sulla storia del cinema svolte alla nostra facoltà, la mia escursione agli studi della Mosfilm (studio cinematografico di Mosca) e l’interesse verso la cultura tedesca. Prima preferivo sempre la letteratura al cinema: infatti pensavo di scrivere una tesi proprio sulla letteratura. Invece, i tre fattori da me indicati mi hanno fatto innamorare dell’arte del cinema e decidere di dedicare ad essa il presente lavoro. Definiamo, innanzitutto, i seguenti termini che vengono usati nel titolo della tesi: espressionismo e nazismo. Gli autori dei diversi libri che ho consultato dicono che sia difficile trovare una chiara definizione dell’espressionismo. Paolo Chiarini, studioso che ha scritto diversi libri sul tema, definisce l’espressionismo come «una corrente artistico- letteraria affermatasi soprattutto in Germania [...] tra il 1905 e il 1925». 1 Invece, Pier Giorgio Tone, critico esperto dell’espressionismo tedesco, specifica che il cinema espressionista non è una scuola, una corrente e tanto meno un movimento d’avanguardia, in quanto non è contraddistinto da manifesti, da riflessioni teoriche e da dichiarazioni programmatiche [...]. È, invece, una tendenza particolare, che si sviluppa nel quadro del processo di riorganizzazione del sistema produttivo in cui è coinvolto tutto il cinema tedesco all’inizio degli anni Venti. 2 Rudolf Kurtz, critico e teorico del cinema tedesco, definisce l’espressionismo in maniera diversa, affermando che «era la parola di battaglia contro il dominante impressionismo [...]. Esso nasceva da un sentimento e non da una riflessione ben definibile. Ma il movimento incontrò un atteggiamento storico favorevole e impose così la 1 Paolo CHIARINI, L'espressionismo tedesco: storia e struttura, Scurelle (TN), Silvy Edizioni, 2011, 9. 2 Pier Giorgio TONE, Espressionismo tedesco: la breve grande stagione del cinema degli anni venti analizzata nei suoi procedimenti tecnico-formali, Roma, Dino Audino, 2009, 8.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi