Skip to content

Subvertising come dichiarazione di libertà espressiva: analisi e messa in opera

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Da Fatti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2018-19
  Università: Pontificia Università Salesiana
  Facoltà: Scienze e Tecniche della Comunicazione Grafica e Multimediale
  Corso: Scienze e Tecniche della Comunicazione Grafica e Multimediale
  Relatore: Milena Cordioli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

Lo scopo di questa tesi è di portare avanti un'analisi del fenomeno del Subvertising, che, a partire dalla macro categoria del Culture Jamming, penetri nelle manifestazioni più specifiche del sabotaggio culturale, fino a sfociare nel campo dell'arte visiva, dimostrando come i linguaggi e i prodotti del Subvertising siano paragonabili per certi aspetti ai prodotti della Pop Art, costituendone una prosecuzione nel presente. Tali opere sono infatti espressione di una società di massa che, ormai insofferente alla saturazione pubblicitaria, si riappropria dello spazio visivo urbano e virtuale attraverso quelli che sono i linguaggi dell'Advertising stesso.
La filosofia alla base dell'interferenza culturale parte dal presupposto secondo cui, essendo la strada uno spazio pubblico, ciascun cittadino ha il diritto di controbattere all'imposizione, in questo caso visiva, di messaggi che non ha mai chiesto di ricevere. A giustificazione degli atti di sabotaggio vi è da aggiungere oltretutto che la concentrazione dei media nelle mani di pochi ha portato a uno svilimento della libertà di espressione, che in questo caso si scinde dalla libertà di poter essere sentiti[...]

"In qualità di privato cittadino, ho sempre amato il paesaggio. Non mi è mai successo di vederne uno che guadagnasse in bellezza con un cartellone stradale. Ovunque la natura offra una veduta piacevole, è un delitto rovinarla con un cartellone. Quando mi deciderò a dire addio a Madison Avenue, fonderò una società segreta di vigilantes mascherati che si metteranno a viaggiare per il mondo in sella a una motocicletta silenziosa e che, col favore delle tenebre, smantelleranno un cartellone dopo l'altro. Quanti giudici sarebbero disposti a dichiararci colpevoli se venissimo colti in flagrante mentre siamo intenti a compiere degli atti di alto significato sociale?" [David Ogilvy in Klein N.]
"As a private person, I have a passion for landscape, and I have never seen one improved by a billboard. Where every prospect pleases, man is at his vilest when he erects a billboard. When I retire from Madison Avenue, I am going to start a secret society of masked vigilantes who will travel around the world on silent motor bicycles, chopping down posters at the dark of the moon. How many juries will convict us when we are caught in these acts of beneficent citizenship?"

Informazioni tesi

  Autore: Francesca Da Fatti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2018-19
  Università: Pontificia Università Salesiana
  Facoltà: Scienze e Tecniche della Comunicazione Grafica e Multimediale
  Corso: Scienze e Tecniche della Comunicazione Grafica e Multimediale
  Relatore: Milena Cordioli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Capitolo 1 IL CULTURE JAMMING E I FENOMENI CHE NE FANNO PARTE 1.1. Contesto socio-culturale Per parlare di Culture Jamming e di tutti i fenomeni a questo annessi risulta necessario fare una breve digressione introduttiva su quelle che sono le radici storiche di un movimento tanto diffuso quanto sconosciuto, di modo da comprendere meglio gli intenti sovversivi di cui si fa portatore. Ci troviamo all'inizio degli anni Ottanta quando alcune delle più potenti industrie al mondo iniziarono a vacillare: possedevano troppo, avevano troppi dipendenti ed erano oberate dalle responsabilità complesse dei processi di produzione. Il potere e il centro delle economie industrializzate erano stati considerati fino ad allora l’industria stessa, ossia la generazione di oggetti: all’aumento di produzione corrispondeva, secondo la dottrina industriale, un aumento del guadagno in maniera direttamente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pubblicità
pop art
consumismo
street art
culture jamming
banksy
adbuster
subvertising
kalle lasn
sabotaggio culturale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi