Skip to content

L'approccio multidisciplinare nella gestione del cancro al pancreas in stadio avanzato: un caso studio

Informazioni tesi

  Autore: Marco Bragato
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative
  Relatore: Massimo Lanza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 89

Il cancro del pancreas è una patologia aggressiva con una prognosi infausta e un alto rischio di incorrere in cachessia, una sindrome multifattoriale caratterizzata dalla perdita progressiva di massa muscolare che non può essere completamente corretta mediante il solo intervento nutrizionale. Le cure di supporto quali l’esercizio fisico, la guida nutrizionale e il sostegno psicologico possono essere efficaci per ridurre la perdita funzionale e il disagio psicologico e per migliorare lo stato nutrizionale dei pazienti con carcinoma pancreatico.
A gennaio 2019 è stato diagnosticato un tumore del pancreas non resecabile ad una donna di 55 anni. Nonostante la chemioterapia, dopo tre mesi il tumore è progredito, sviluppando metastasi al fegato, alle ossa, ai polmoni e ai linfonodi. Durante il corso dei trattamenti antitumorali è stato proposto alla donna un intervento multidisciplinare di 12 settimane comprendente attività fisica, supporto nutrizionale e supporto psicologico. Le sedute di attività fisica sono state svolte due volte a settimana, la consulenza nutrizionale avveniva in sedute bisettimanali, mentre il supporto psicologico veniva offerto settimanalmente. L’aderenza al programma è stata buona per l’esercizio fisico (83%), per la consulenza nutrizionale (100%) e per quella psicologica (75%).
In 12 settimane è stato riscontrato un notevole incremento della physical fitness correlata alla salute, in particolare sono aumentate sia la fitness cardiorespiratoria che la forza muscolare. Un ulteriore importante risultato è stato identificato nell’aumento di peso corporeo (è stato invertito il trend negativo che ha caratterizzato i sei mesi precedenti l’inizio dell’approccio multidisciplinare in cui si è riscontrato un calo ponderale di circa il 21% del peso corporeo) e nell’aumento della massa magra. L’aumento del peso corporeo e della massa muscolare sono segnali importanti in quanto la donna, a seguito delle valutazioni iniziali, è risultata essere cachettica (l’aumento di peso rappresenta un endpoint surrogato correlato alla sopravvivenza alla malattia). L’intervento multidisciplinare ha inoltre migliorato lo stato nutrizionale e c’è stata una riduzione dei punteggi di ansia, depressione e distress. Per quanto riguarda la qualità della vita, infine, ci sono stati dei miglioramenti in alcuni domini quali la partecipazione sociale, il funzionamento emotivo e fisico.
Dai risultati di questo caso studio l’intervento multidisciplinare risulta essere sicuro e fattibile. Viene inoltre rafforzato il ruolo delle cure di supporto come terapia complementare per la gestione del cancro metastatico e per la prevenzione o il miglioramento della cachessia cancro-correlata. Per poter implementare definitivamente questa strategia nel percorso terapeutico sono necessari futuri studi prospettici sull’argomento per definire e quantificare il reale beneficio che questo approccio ha nel trattamento del cancro del pancreas in stadio avanzato.

Informazioni tesi

  Autore: Marco Bragato
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Scienze Motorie
  Corso: Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative
  Relatore: Massimo Lanza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 89

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
11 CAPITOLO 2: LA MALATTIA 2.1 IL CANCRO Il cancro non è una malattia unica: esistono oltre 200 tipi differenti di cancro (Aimac, 2019) accomunati dalla crescita incontrollata e dalla diffusione di cellule anomale derivanti da danni al DNA causati da fattori interni (i.e., mutazioni ereditarie) e dall’esposizione ambientale (i.e., fumo) (10th edition ACSM’s Guidelines for exercise testing and prescription, 2018). Anomalie genetiche, funzionali e morfologiche portano al processo di trasformazione di una cellula normale in cellula tumorale. La divisione cellulare, o proliferazione, è un processo fisiologico che ha luogo in quasi tutti i tessuti e in innumerevoli circostanze: normalmente esiste un equilibrio tra proliferazione e morte cellulare programmata (apoptosi). Le mutazioni nel DNA portano alla distruzione di questi processi ordinati dando luogo a una divisione cellulare incontrollata e alla formazione del tumore (AIOM, 2019). I tumori, masse di tessuto che crescono in eccesso e in modo scoordinato rispetto ai tessuti normali, possono essere classificati in base alla loro aggressività e al decorso clinico previsto in benigni o maligni. Le cellule dei tumori benigni crescono lentamente e non hanno la capacità di diffondersi verso altre parti dell’organismo, ma possono diventare un problema in quanto, continuando a crescere potrebbero esercitare pressione contro gli organi adiacenti. I tumori maligni, al contrario, sono costituiti da cellule che, se non sottoposte ad un trattamento adeguato, hanno la capacità di invadere e distruggere i tessuti circostanti e di diffondersi a distanza attraverso il circolo sanguigno e/o il sistema linfatico (Aimac, 2019). Il cancro si manifesta a seguito di più di una mutazione a carico di diverse classi di geni. La perdita del controllo della proliferazione, infatti, ha luogo solo in seguito a mutazioni nei geni che controllano la divisione cellulare, la morte cellulare e i processi di riparazione del DNA. L’organismo è in grado, attraverso processi di riparazione e attivazione del sistema immunitario, di contrastare i processi di trasformazione ma, quando questa capacità viene meno, la cellula si trasforma in cellula tumorale. L’attivazione dei geni che promuovono la crescita (oncogeni) in

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cancro
attività fisica
esercizio fisico
attività motoria
cachessia
approccio multidisciplinare
cancro del pancreas
best supportive care

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi