Skip to content

Precedenti storici dell'economia politica

Le società umane producono i beni e i servizi di cui hanno bisogno. Nelle economie primitive non accadeva propriamente così, perché l’uomo primitivo viveva di ciò che gli era direttamente offerto dalla natura.
Con l’andare del tempo l’uomo ha imparato a trasformare ciò che trova intorno a sé.
Questo raffinamento del processo produttivo si è manifestato in modo continuo. In particolare ha avuto un salto qualitativo con la RIVOLUZIONE AGRICOLA dell’ottavo millennio circa prima di Cristo, che portò alla coltivazione della terra e all’addomesticamento degli animali (cioè alla produzione dei mezzi di sussistenza). Questo fu il primo distacco delle società umane dal limitarsi a ciò che la natura poteva offrire.
Un secondo salto qualitativo è avvenuto con la RIVOLUZIONE INDUSTRIALE del 1700con la quale si è affermato il sistema di fabbrica.
Da essa ne derivò un enorme aumento della capacità di produzione, che veniva percepito dagli economisti del tempo come un aumento della Ricchezza delle Nazioni.
In questo caso il significato di Ricchezza sembra molto semplice, è vista come quantità di beni e servizi a disposizione di un individuo o di una collettività.
C’è però una distinzione da fare tra
- RICCHEZZA DI FONDO : ricchezza da patrimonio
- RICCHEZZA DI FLUSSO : flusso periodico di beni e servizi
La Rivoluzione Industriale è stata preceduta da una lunga fase storica, che va dal 1500 al 1700/50, caratterizzata da un’espansione dei traffici e dei commerci, grazie alle scoperte geografiche e ai mezzi di trasporto che si erano evoluti. Questo periodo rappresenta la prima grande epoca di globalizzazione.
La Ricchezza delle Nazioni in questa fase viene stabilita in base all’ammontare di monete d’oro e d’argento in circolazione, e in base all’ammontare di metalli preziosi presenti nelle diverse economie nazionali.
MODI PER ACCRESCERE LA RICCHEZZA
Per accrescere la ricchezza bisognava favorire i commerci, in modo che ogni economia nazionale potesse espandere le proprie esportazioni di merci e ridurre le importazioni dall’estero. Questa è la politica economica mercantilista.
Gli Stati rilevanti di allora, ovvero Spagna, Francia e Inghilterra, avevano situazioni diversi l’una dall’altra:
SPAGNA : la Spagna costruì velocemente un impero coloniale molto importante. In questo modo poteva acquistare metalli preziosi, l’oro e l’argento, con molta facilità. Quindi la ricchezza della Spagna coincideva con i metalli che arrivavano dalle colonie. Il problema che si verificò fu l’inflazione, con conseguente aumento dei prezzi.
FRANCIA : la Francia aveva un impero coloniale meno rilevante. L’obbiettivo di politica economica era quello di cercare di ridurre le importazioni e favorire le esportazioni, sia di prodotti agricoli che prodotti della manifattura.
INGHILTERRA : l’Inghilterra, nel periodo che precede la Rivoluzione Industriale, aveva emanato l’atto di navigazione di Cromwell, e questo rappresentava la sua politica economica. L’Inghilterra aveva un insieme di colonie molto vasto: importava le materie prime solo dalle colonie, le trasformava in prodotti manufatti, questi venivano poi esportati in tutto il mondo.
La marina inglese aveva il primato sui commerci, inoltre le colonie non potevano trasformare le materie prime, così solo l’Inghilterra poteva disporre dei prodotti che le permisero di avviare la Rivoluzione Industriale.
LIMITI DI QUESTA IDEA
- La ricchezza non consiste solo nell’ammontare di metalli preziosi e monete. Questi rappresentano una parte poco rilevante. Bisogna invece tenere conto di beni e servizi che una nazione riesce a produrre.
- L’obbiettivo di politica economica è di avere un surplus della bilancia commerciale, ma questo obbiettivo diventa incoerente a livello complessivo, perché non tutte le nazioni possono avere un surplus, affinché una nazione abbia un surplus ce ne deve essere un’altra che sia in deficit.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.