Skip to content

Fondo rischi e oneri

Si parla dei fondi rischi, non dei fondi oneri.
Sono entrambi futuri pagamenti, che sono incerti nella data di manifestazione e nell’ammontare: il rischio è però anche incerto nel suo verificarsi, mentre invece per l’onere si è sicuri che ci sarà il pagamento. Il rischio potrebbe non manifestarsi mai.
Per il revisore è più preoccupante il fondo rischi: cosa succede se invece l’azienda decide di non stanziare il fondo per oneri per garanzia? Il risultato d’esercizio è differente perché i costi per i prodotti rotti li avrò, ma non avrò invece effettuato gli accantonamenti di competenza.
Il bilancio viene così gonfiato per effetto dei mancati accantonamenti nel bilancio di competenza.
È obbligatorio stanziare un fondo rischi in bilancio quando è probabile che si verifichi l’evento. Si deve analizzare il grado di avveramento:
- remoto: in bilancio non si farà nulla;
- possibile: è possibile perdere, ma la sconfitta sta al di sotto del 50 %;
- probabile: quando la possibilità di avveramento dell’evento funesto è superiore al 50 %.
Se lo stanzio e non dovevo perché non sapevo se era probabile o possibile, a protestare potenzialmente non sarà il fisco perché non è deducibile finché non si paga, ma saranno i soci di minoranza.
di Andrea Balla
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.