Skip to content

Definizione di marketing diretto

Il termine marketing diretto ha assunto nuovi significati nel corso del tempo. Inizialmente, era solo una forma di comunicazione in cui i prodotti o i servizi andavano dal produttore al consumatore, in questo senso le aziende che vendono tramite agenti fanno marketing diretto. Con l’avvento del telefono e di altri mezzi di comunicazione e di promozione, il marketing diretto è stato definito dalla Direct Marketing Assoiation (DAM): “il marketing diretto è un sistema di marketing interattivo che utilizza uno o più mezzi di promozione per sviluppare una risposta misurabile e/o una transazione a qualsiasi livello”. Molti utilizzatori del marketing diretto assegnano un ruolo più ampio che può essere definito marketing di relazione diretta. Queste persone usano mezzi per sviluppare una vendita ma anche raccogliere informazioni sul cliente, i cui dati sono inseriti in un customer database (database dei clienti) utilizzato per costruire e arricchire la relazione.

I motivi della diffusione del marketing diretto


Ci sono molti motivi per cui il marketing diretto si è diffuso. Consente di raggiungere obiettivi più precisi: con un programma di marketing diretto è possibile ottenere tassi di risposta del 10-20%. Il tempismo consente di personalizzare l’offerta in base a eventi come compleanni, anniversari di matrimonio, meeting. Il marketing diretto consente anche una maggiore privacy perché le offerte dell’impresa non sono visibili ai concorrenti.


di Alessia Muliere

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.