Skip to content

Profili di specialità del lavoro pubblico: qualifica dirigenziale e delle relative responsabilità del dirigente

Un'altra forma di specialità si evince nella definizione della qualifica dirigenziale e delle relative responsabilità del dirigente. Egli ha sia una responsabilità di indirizzo politico, dovendo attenersi alle linee guida imposte dal potere politico, sia una responsabilità di direzione amministrativa, dovendo garantire l'efficienza della P.A. anche per quanto riguarda i rapporti di lavoro. L'organizzazione dell'apparato a cui è preposto il dirigente e la gestione dei rapporti di lavoro dello stesso, sono di competenza del dirigente in questione: egli, oltre ad essere responsabili per l'attuazione dei programmi politici, deve far in modo che la macchina organizzativa funzione e sia quanto più efficiente ed efficace. Il ruolo dirigenziale si presenta oggi articolato in due fasce: il passaggio dalla seconda alla prima fascia costituisce un premio ed un'incentivazione al lavoro svolto dal dirigente, in quanto egli, per potersi attuare il passaggio, deve aver ricoperto per almeno 3 anni un incarico di direzione di uffici generali, senza essere incorso in alcuna responsabilità dirigenziale. L'attribuzione di tali incarichi non può avere durata inferiore a tre anni e superiore a cinque. Benché il rapporto di lavoro dei dirigenti sia stato contrattualizzato, esso non individua le funzioni dirigenziali, le quali sono previste in un provvedimento di conferimento di incarico, che vada a specificare oggetto dell'incarico, obiettivi e durata. Gli altri dirigenti, invece, svolgono un ruolo di ricerca, consulenza e studio, nonché funzioni ispettive od altre funzioni previste dall'ordinamento. Per evitare l'avvicendarsi continuo di dirigenti in base ai cambiamenti al governo di schieramenti politici, è previsto il sistema dello “spoilsystem”, secondo cui possono variare solo i vertici apicali decorsi 90 giorni dalla fiducia data al nuovo Governo: cessa l'incarico, non il rapporto di lavoro, dei dirigenti uscenti.
Tratto da DIRITTO DEL LAVORO di Alessandra Infante
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.