Skip to content

Crediti ceduti pro-soluto in factoring

Il credito di una società è diverso dal credito che riporta l'altra società. Il creditore ha factorizzato il credito: è andato a vendere ad una banca il credito per incassarlo prima. Pro soluto vuol dire che sono stati spostati tutti i rischi alla banca. Quindi il debitore ha ancora il debito, mentre il creditore il credito non ce l'ha più, perchè al posto del credito ha la cassa che gli ha dato la banca. Nel consolidato bisogna ricaricare il credito (scrittura 1): in avere si mettono i debiti finanziari perchè la società creditrice vendendo il credito alla banca ha avuto in cambio cassa. Nel bilancio consolidato il saldo di cassa è migliorato, è entrata cassa e nel consolidato non si è dato in cambio al factor niente. Quindi nel consolidato è come se la capogruppo si fosse finanziata, e siccome la cassa è entrata, devo avere come contropartita un debito verso la società di factoring.
Facendo questa scrittura debito e credito ritornano 1000 e si possono eliminare.
NELLA CONTABILITA' DI ALFA:
DR     BANCA                            700
AV     CREDITO                         700
Questa scrittura ha fatto si che nel bilancio aggregato siano entrati dei saldi con una banca maggiore di 700, e nessun credito.
Nel consolidato la capogruppo rimette il credito.
DR     CREDITO                        700
AV     DEBITI FINANZIARI     700
In consolidato rimane l'entrata di banca (che risulta dal civilistico della controllata) e il debito finanziario.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.