Skip to content

Esempio di acquisto a prezzi favorevoli nel bilancio consolidato di minoranza

CASO B - ACQUISTO A PREZZI FAVOREVOLI L'acquirente non ha pagato più del valore corrente delle attività e delle passività, ma ha pagato di meno.
INTERESSI DI MINORANZA
Si parla nel bilancio consolidato di minoranza quando una società controllata è posseduta a meno del 100%. Nel bilancio aggregato i saldi della controllata vengono inseriti integralmente, anche se il controllo non è al 100%, perchè il bilancio consolidato si fa riga per riga, non in proporzione della quota di partecipazione.
Bisogna rappresentare in consolidato il fatto che una quota della controllata non appartiene al gruppo, e lo si fa utilizzando due voci tipiche:
- nel patrimonio netto complessivo del bilancio consolidato la capogruppo deve isolare una voce, PATRIMONIO NETTO DI TERZI, che rappresenta la quota di patrimonio netto del consolidato che non è di proprietà della controllante, ma di terzi. Questa voce si alimenta ricevendo la quota di terzi del patrimonio netto delle controllate nelle quali non detengo il 100%. La voce patrimonio netto di terzi viene scritta in avere, e funziona come le riserve.
- Nel conto economico la voce che va nella penultima riga: il conto economico consolidato arriva ad un risultato totale, adesso si pone il problema di capire quanto risultato appartiene ai terzi e bisogna isolarlo, e per isolarlo bisogna inserire una riga, UTILE DI TERZI, che porta ad un altro risultato che è il risultato di gruppo. La quota di utile di terzi è la quota di terzi di contributo al risultato consolidato delle società che vi partecipano e si contabilizza in dare di conto economico (costo), che sta sotto il risultato complessivo e prima del risultato di gruppo. La contropartita è la voce di patrimonio netto di terzi.
Quindi nel consolidato ci sono voci in più rispetto al civilistico.
FENOMENI CHE MOVIMENTANO IL MINORITY:
1. Alla data di acquisto:
Se utilizzo il metodo del partial goodwill: il minority si forma con la quota di terzi del patrimonio rivalutato a valori correnti della controllata.
Se utilizzo il metodo del full godwill: si tiene conto anche del goodwill, e non solo la quota di terzi del patrimonio netto espresso a valori correnti.
Dopo questi numeri si muovono per due motivi:
2. la controllata, dopo che è stata comprata, inizia a fare risultati. Ai terzi si da la loro quota sia degli utili che delle perdite.
3. Le scritture di bilancio consolidato che modificano i numeri aggregati della controllante. Se le scritture toccano il risultato di terzi, bisogna fare la scrittura sul risultato dei terzi.
COME FUNZIONANO LE SCRITTURE
La contabilizzazione dell'acquisizione è diversa a seconda del metodo che si utilizza: partial o full goodwill.
Per semplicità utilizziamo il metodo del partial goodwill.
Procedimento:
Bisogna eliminare il patrimonio netto della controllata totalmente, e questo vale 2000 di capitale sociale e 8000 di riserve.
Devo iscrivere tutte le differenze che sono nella colonna delta, devo rivalutare tutte le attività e le passività a valori correnti.
Devo inserire l'effetto fiscale, che siccome è negative devo mettere un fondo imposte differite in avere.
Devo iscrivere un avviamento di 5550, che va in dare.
Devo eliminare la partecipazione che vale 15000. Questa per essere eliminata deve andare in avere.
Devo infine iscrivere un minority, che è stato calcolato al punto 3 e vale 4050.
Tutte queste voci vanno nell'eliminazione delle partecipazioni quando ci sono i terzi.
Quando si applica il metodo dell'entità si prendono tutti i beni della controllata (tutte le attività e le passività), prendiamo quindi i valori contabili dall'aggregato. Poi bisogna rivalutare a valori correnti tutte le attività e le passività, attraverso la scrittura 1 di pagina 20. In questo modo è entrato nel consolidato il 100% dei valori correnti delle attività e delle passività.
Di questo numero complessivo ci sono due pezzi con una storia diversa:
- il 70% del netto di questi beni viene confrontato con la partecipazione e la parte che avanza forma l'avviamento.
- Sulla quota di terzi abbiamo preso il netto al 30% e l'abbiamo spostato nella voce patrimonio di terzi. Chiamo minority il netto delle attività e delle passività.
Nel bilancio consolidato è rimasto (che prima non c'era):
TERRENO                15000
IMPIANTO                7000
RIMANENZE                6000
DEBITI                    9000
FONDI RISCHI                    2000
FONDO IMPOSTE DIFF.            3500
AVVIAMENTO                 5550
CAPITALE DI TERZI                4050
BANCA                    15000
La mamma ha pagato dei soldi, che sono i 15000 che escono dalla banca.
Tutto ciò è la contabilizzazione di un'acquisizione.
Se avessi utilizzato il metodo del full goodwill sarebbe tutto uguale tranne l'avviamento e il minority.
Le attività e le passività a valori correnti si prendono tutte in ogni caso. Quindi la determinazione di quanto vale il patrimonio netto a valori correnti è uguale, vale 13500.
Il ragionamento in questo caso deve partire da se la società ha pagato 15000 per il 70%, quando avrebbe pagato per il 100%. Ipotizziamo per semplicità che il 100% l'abbiamo pagato 20000.
L'avviamento varrà 20000 (prezzo totale) - 13500 (tutto il PN a valori correnti) = 6500.
Ai terzi dobbiamo dare il 30% del prezzo ipotetico, ossia del valore incluso il goodwill. Si determina 20000 - 15000 = 5000.
NELL'ESERCIZIO SUCCESSIVO
Si rifà come sempre la scrittura di eliminazione della partecipazione identica a quella dell'anno scorso. Con questo si rielimina la partecipazione e il patrimonio netto della controllata alla data di acquista e riscritto il valore attribuito ai beni.
La controllata quest'anno ha fatto un risultato di 2000 che è presente nell'aggregato, bisogna riattribuire ai terzi la parte della controllata e si fa con la scrittura al punto 2.
Il minority è aumentato di 600 e il risultato di gruppo è diminuito di 600.
In questo caso non si tiene conto dell'effetto fiscale, ai terzi si da la quota di risultato netto.
A questo punto si fanno le scritture di consolidato che dimostrano la sorte che hanno subito i beni, tenendo conto della parte attribuita ai terzi.
Punto 3, siccome con le scritture si riduce il risultato della controllata di 500, bisogna tenere conto dell'effetto del minority perchè in questa controllata si partecipa solo al 70%, si da ai terzi una perdita, per questo si scrive in avere di conto economico.
» importante rettificare il risultato di terzi, perchè siccome con la scrittura 2 di pag. 21 abbiamo dato ai terzi il 30% del risultato civilistico della controllata, i terzi hanno un risultato che è il 30% di 2000. Però ora sto facendo delle scritture tali che il 2000 lo sto cambiando, quindi non è giusto che i terzi abbiano ancora 600. Abbiamo ridotto di 500 il 2000, quindi il risultato adesso è 1500, quindi non ha senso che i terzi abbiano ancora 600, ma devono avere il 30% di 1500.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.