Skip to content

Tutela minoranze in un gruppo aziendale di tipo “repressivo”

1) Le società che esercitano attività di direzione e coordinamento sono direttamente responsabili nei confronti dei soci di minoranza delle società controllate per il pregiudizio arrecato alla redditività ed al valore della partecipazione sociale, se conseguente alla violazione dei principi di corretta gestione societaria ed imprenditoriale delle controllate medesime.
2) La controllante è altresì responsabile nei confronti dei creditori delle società soggette ad attività di direzione e coordinamento per la lesione eventualmente cagionata all’integrità del patrimonio sociale (nella sua funzione di garanzia delle ragioni creditorie).
3) Il rimborso dei finanziamenti concessi da società che esercitano l’attività di direzione e coordinamento a favore di proprie controllate è postergato rispetto alla soddisfazione degli altri creditori.
di Moreno Marcucci
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.