Skip to content

Tutela minoranze in un gruppo aziendale: Teoria dei vantaggi compensativi

L’incisività delle citate disposizioni, appunto preordinate alla tutela delle minoranze azionarie e dei creditori delle società soggette all’attività di controllo e coordinamento, trova però un cogente limite applicativo (che ne mina irrimediabilmente la valenza coercitiva) nella c.d. “Teoria dei vantaggi compensativi”. Non vi è infatti responsabilità in capo alla società che esercita l’attività di direzione e coordinamento quando il danno risulta mancante: alla luce del risultato complessivo dell’attività di direzione e coordinamento, ovvero nel caso in cui risulti integralmente eliminato anche a seguito di operazioni compensative a ciò dirette.
di Moreno Marcucci
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.