Skip to content

L’AGCM

L’AGCM. E’ stata istituita nel 1990 con il compito di vigilare su 3 aspetti rilevanti del funzionamento delle regole di mercato:
a. le intese restrittive della concorrenza
b. gli abusi di posizione dominante
c. le operazioni di concentrazione tra imprese che comportino il pericolo di una riduzione della concorrenza.
Gli obiettivi sottostanti queste attività sono sostanzialmente due:
1. garantire condizioni di libertà di impresa e quindi di accesso al mercato e di pari opportunità
2. tutelare i consumatori facendo in modo che la libera concorrenza si traduca in prezzi e qualità dei prodotti più favorevoli.
Per quanto riguarda in particolare i settori bancario e assicurativo, le competenze dell’AGCM si incrociano con quelle della Banca d’Italia e dell’Isvap. La Banca d’Italia ha il compito di applicare la normativa a tutela della concorrenza nell’ambito del settore bancario.
L’iter procedurale prevede l’obbligo di richiedere all’AGCM il parere (non vincolante) sui casi esaminati. Per il settore assicurativo, la situazione è rovesciata: la competenza di autorità garante è dell’AGCM che è tenuta a chiedere il parere (non vincolante) dell’Isvap.
di Alessia Chiovaro

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.