Skip to content

La Pubblicità

Agenzia di pubblicità: ideazione messaggio + pianificazione e acquisto spazi pubblicitari + produzione spot tv e radio.
L’account è un tramite tra agenzia e cliente, propone il brief che deve contenere elementi chiave, obiettivi e pubblico a cui l’evento è rivolto.
Spesso nel settore eventi culturali non ci si può permettere di rivolgersi a vere agenzie di pubblicità, quindi se ne creano delle interne o ci si affida a studi grafici.
Piano media: pianificazione di tutti i mezzi di comunicazione su cui acquistare spazi. Qui per ogni mezzo, si controlla
- bacino di utenza: costo proporzionale e numerosità pubblico (quotidiano nazionale + caro di uno locale)
- grado copertura: % target raggiunta
- costo per contatto: divide costo spazio pubbl per n° persone raggiunte
- grado visibilità o affollamento (periodico con troppe pubblicità non fa risaltare la nostra)
- disponibilità periodi
- concorrenza: usare media diversi
- capacità espressiva
Pubblicità sulla stampa: autorevole, se periodica permette di rivedere pubblicità, se specializzata si rivolge a pubblico davvero interessato, comunicazione mirata.
Può contenere messaggi più complessi perché possibile allegare brochure, depliant ecc
Radio: riesce a catalizzare ascoltatore, buona segmentazione geografica o per tipo pubblico; serve a ricordare pubblicità vista su altri mezzi
Tv: + costosa, copertura elevatissima che rende basso il prezzo per contatto. Codici espressivi variegati (immagini, suoni…) coinvolgimento emotivo, buona segmentazione target per fasce orarie.
Svantaggio: troppi spot
Cinema:buono per comunicazioni locali
Pubblicità su internet: dinamica comunicativa tradizionale è invertita, è l’utente a cercare il messaggio. Interattività e bi direzionalità; personalizzazione messaggi, aggiornamento continuo, elementi di valore (giochi, servizi ecc).
Forma più comune sono i banner
Risultati della pubblicità:
- Pre - Post Test --> sottoporre idea creativa a focus group per verificarne comprensione e corretta trasmissione messaggio.
- Feedback --> verificano ricordo, riconoscimento, gradimento, propensione all’acquisto.
di Priscilla Cavalieri
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.