Skip to content

Iri e legge bancaria del 1936 in Italia


I rivolgimenti bancari degli anni '20, la nascita dell'Iri e la nuova legge bancaria del '36

Fino alla crisi del 29 lo sviluppo fu sostenuto dalla Banca d'Italia e dal sistema bancario (sul modello della banca mista). Ma rispetto  questo modello ci furono delle trasformazioni, dopo la crisi del 29 e comunque tra la 1° e la 2° guerra. Dovute a cosa?
Moltiplicazione degli istituti di credito speciale, nei primi anni 20: ad es. la Crediop, banche specializzate in finanziamenti per opere pubbliche e non ai privati. Per particolari settori.  
Un nuovo istituto era l'ICIPU Istituto di credito per le imprese di pubblica utilità (come ad esempio gli acquedotti, le linee ferroviarie. Finanziarono le imprese elettriche. I capitali erano di piccoli istituti di credito (dai piccoli risparmiatori). Questi istituti saranno coinvolti dalla crisi del 29 e confluiranno nell'Imi nel 1931 per essere salvati (nazionalizzazione delle banche/istituti).
Legge bancaria del  1926: c'è la facoltà di emettere moneta solo da parte della Banca d'Italia. Ruolo nuovo. La Banca d'Italia diminuisce i suoi rapporti con i singoli e tratta solo con altre banche.
Evoluzione della banca mista: il ruolo era stato importante nello sviluppo industriale ma ci fu sovrapposizione tra potere economico e politico. Ma era normale nelle banche miste.
I limiti di questo modello emergono con la crisi del 29, perché?
Per più funzioni, raccolta dai piccoli risparmiatori e poi investimento a lungo termine. Scarsa liquidità e con la crisi si crea panico (restituzione di risparmi). In tutto il mondo si fanno salvataggi e si revisiona il modello tranne che in Germania: abbandono del modello da parte dell'Imi.
Fu salvata la Barca  Agricola Italiana, poi assorbita dalla Bnl. Anche la Comit e Credit: il Credit dovette scindere le attività finanziarie dal credito ordinario, e negli anni 30 fu creato un nuovo Credito Italiano che era solo banca ordinaria cedendo i pacchetti azionari che aveva (aziende elettriche e di telefonia).
Poi questi pacchetti furono acquistati dall'Iri con denaro pubblico.
Tratto da STORIA ECONOMICA CONTEMPORANEA di Barbara Pavoni
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Geografia dell’economia mondiale

Appunti sul testo “Geografia dell’economia mondiale”, autore: Conti S. e altri, anno accademio 2010-2011, materia: territorio, impresa e sviluppo.