Skip to content

La categoria dei contratti di impresa

Le precedenti considerazioni costituiscono la base delle opinioni che da tempo, e recentemente con maggior vigore, sostengono l’esistenza di una vera e propria categoria dei contratti di impresa.
Si vuole in tal modo sottolineare la possibilità di costruire sistematicamente un vero e proprio diritto speciale caratterizzato dall’inerenza del contratto all’attività di impresa.
Si osserva in proposito, che sotto il profilo strutturale esistono contratti la cui disciplina presuppone che almeno una delle parti sia un imprenditore (ad esempio i contratti bancari, di assicurazione, il leasing e il factoring) e le figure contrattuali in cui normalmente una o entrambe le parti sono imprenditori (ad esempio il contratto di trasporto e di somministrazione).
La giustificazione della categoria trova poi conferma nella circostanza che diverse regole del codice civile hanno quale presupposto di applicazione che l’atto o il contratto sia posto in essere nell’esercizio dell’impresa.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.