Skip to content
Tesionline

APPROFONDIMENTI

Benessere e ambiente: i parchi naturali

14/07/2011

Benessere e ambiente: i parchi naturaliIl raggiungimento del benessere, nell’accezione più ampia del termine, è un desiderio che caratterizza l’epoca in cui stiamo vivendo, dove è sempre più sentita la necessità di dedicare a se stessi del tempo di qualità. Ecco allora che il turismo in un’area naturale può rappresentare un efficace mezzo per conseguire tale risultato.

Il contatto con la natura provoca un effetto di immediata pace e serenità nell’animo di chi la vive. Unica obiezione potrebbe essere la non sempre facile armonizzazione tra presenza umana e zona tutelata. In effetti, il binomio uomo/natura ha spesso rappresentato una problematica, soprattutto per una coscienza ecologica sviluppata solo in epoca recente. Affinché l’uomo e l’ambiente possano trovare un proprio equilibrio, è necessario diffondere una cultura ecologica: la sensibilizzazione del visitatore che si reca in un’area protetta è, quindi, alla base di ogni possibile forma di turismo in un parco.

Seguendo le tendenze del mercato e considerando gli aspetti eco–compatibili, vi sono tre elementi dell’offerta turistica di un’area protetta su cui puntare: i prodotti locali, lo sport e la ricettività.

Il prodotto tipico è veicolo di un turismo culturale per il quale il cibo locale esercita un nuovo ruolo nell’esprimere la cultura di una specifica area. Il cibo non è più un mero soddisfacimento della gola e del gusto, ma è un medium per valorizzare un territorio ed incrementarne la ricchezza, anche grazie alle sue capacità di attrarre visitatori. L’attenzione alla natura implica il ridare importanza alla genuinità, intrecciando il settore alimentare con quello della cura della persona: il cibo contribuisce più dei rimedi farmacologici alla difesa dell’organismo, esso è più efficace in quanto preventivo e portatore di benessere, poiché il mangiar bene fa parte del vivere bene.

È indubbio che la pratica sportiva si accompagni alla salute di corpo e mente, in quanto fonte di allegria, svago ed elevazione morale. L’attività fisica è un modo per “godere” del proprio corpo e provare diverse sensazioni date dal contatto con l’ambiente circostante. Lo sport in un’area protetta rappresenta un mezzo attraverso cui ricercare sensazioni ed emozioni positive, attivando una nuova consapevolezza di se stessi: ci si riappropria della corporeità, si gestiscono meglio i limiti personali e si riconquistano corpo e mente.

La riscoperta del contatto con la natura e con i ritmi del mondo agricolo porta ad un’idealizzazione del ritorno alla campagna: l’agriturismo si pone a salvaguardia del territorio, agevolando un accesso responsabile del turismo. Si tratta di un’attività che esprime una sensibilità inedita, proponendo un sistema di valori culturali legati alla ruralità. L’ospite riscopre, così, vecchie usanze, prodotti tipici, tradizioni gastronomiche, antichi mestieri e passeggiate.

Le forme turistiche presentate soddisfano pienamente il desiderio di benessere ricercato dai frequentatori di un parco e sono tre componenti strettamente legate al territorio cui appartengono: la terra è un valore e la promozione dei suoi elementi è il fulcro su cui costruire il futuro di un’area, per svilupparne gli aspetti economici, sociali, culturali ed ambientali.

Tesi dell'autore: