Skip to content

LA STRUTTURA FUNZIONALE DEL COMES



Dobbiamo focalizzare l’attenzione su quella che è la struttura funzionale del commercio equo e solidale; nasce dall’interazione tra 4 categorie di attori:
- produttori, l’origine della filiera produttiva;
- traders, gli importatori e gli esportatori;
- distributori;
- certificatori.
I produttori hanno sede nel Paese in via di sviluppo; i traders sono soggetti mediatori, che vivono a cavallo tra il Paese di origine di questi prodotti, e i Paesi di destinazione, cioè i Paesi Occidentali (alimentano la transnazionalità della filiera); sull’altro fronte abbiamo poi i certificatori e i distributori, che appartengono quasi sempre ai Paesi Occidentali.
Nel corso del tempo il fenomeno Comes è passato da un fenomeno molto legato al mondo del volontariato, ad un mondo che si avvale a pieno titolo di operatori e strumenti guidati da una logica economica, non più volontari, ma addetti, dipendenti delle organizzazione no-profit.
Questa strutturazione progressiva è evidente della separazione delle quattro figure; oggi difatti possiamo dire che queste quattro categorie sono indipendenti, dotate di una loro identità, di una loro legittimazione.
Tratto da SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI di Andrea Balla
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Manuale di Psicologia dei Consumi

Riassunto del libro "Manuale di Psicologia dei Consumi" di Russo Vincenzo e Olivero Nadia.